Rohey Hydara, la moglie del terrorista Khalid Masood, autore dell’attentato di Londra dello scorso mercoledi 22 marzo iniziato alle 15.40 dell’ora italiana, ha confessato questa mattina in un comunicato stampa diffuso dalla Polizia Metropolitana di Londra, di essere “molto turbata e addolorata per quanto accaduto”.

“Sono triste e scioccata per quello che ha fatto Khalid. Condanno totalmente le sue azioni”, ha detto la moglie del terrorista. Quest’ultima ha espresso le sue condoglianze ai familliari e agli amici delle vittime decedute e una pronta guarigione per tutte le persone rimaste ferite nell’attentato.

La donna ha inoltre chiesto alla stampa di rispettare la sua intimità in questo difficile periodo.

Anche la madre del terrorista, Janet Ajao, ha condannato le azioni terroristiche intraprese da suo figlio dichiarando che “non appogia assolutamente le credenze che hanno portato suo figlio a commettere questa atrocità”, ha confessato, dichiarando di essere “triste e sotto shock”.

Masood, il quale vero nome di nascita era Adrian Russell Ajao, di 52 anni, nato a Kent nel sud dell’Inghilterra, lo scorso mercoledi 22 marzo ha percorso a forte velocità il marciapiede del ponte di Westminster uccidendo due uomini dell’età di 48 e 75 anni e una donna di 43 e lasciando ferite a decine di vittime. Per terminare il terrorista si è schiantato contro i cancelli di Westminster, è sceso dalla sua automobile e ha accoltellato a morte un poliziotto. A quel punto è stato abbattuto dalle forze dell’ordine.

 

 

Fonte: El País

 

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here