venerdì, Maggio 24, 2024

Joahnn Conrad Peyer: la scienza della Gross Anatomy

Joahnn Conrad Peyer è un medico biologo ed anatomista svizzero, della metà del 600 ed inizi del 700. Di fatto il ricercatore studia la struttura degli organismi viventi, che in ambito scientifico oggi rappresenta l’anatomia macroscopica. Il successo sperimentale arriva per Peyer, sulle ricerche di laboratorio anatomiche ed animali. Alla fine degli anni Sessanta, esce la pubblicazione del saggio del biologo, dal titolo Exercitatio anatomico – medica de glandulis intestinorum.

Joahnn Conrad Peyer chi è?

Johann Conrad Peyer nasce a Sciaffusa il 26 dicembre 1653 e decede nella città di origine il 29 febbraio 1712. I genitori sono il padre Joahnn (con lo stesso nome) e la madre Barbara Ziegler. Inoltre, Conrad frequenta i primi studi di medicina a Basilea, dove intraprende alcuni viaggi formativi in Francia, a Ginevra e consegue la laurea, nel 1681. In seguito, Peyer collabora nella ricerca medica con altri studiosi, come Jakob Wepfer e Conrad Brunner. Di fatto gli esperimenti di laboratorio di Peyer concentrano le indagini scientifiche, sulle dinamiche della struttura anatomica animale.

Joahnn Conrad Peyer: gli studi di anatomia dell’intestino

Nel 1677, il medico anatomista esegue delle ricerche scientifiche sulle ghiandole dell’intestino, ancora senza conoscenza all’epoca. Attraverso la realizzazione dell’opera saggistica, dal titolo Exercitatio anatomico – medica de glandulis intestinorum, Peyer descrive le ghiandole dell’intestino tenue. In verità, la scoperta del ricercatore oggi risulta essere la delineazione dei follicoli linfatici, con il nominativo di placche di Peyer.

Nel XVII secolo, lo studioso viene a conoscenza dalle ricerche mediche, sulle placche circolari o dalla forma ovoidale. Nel dettaglio, ogni singola placca contiene dei noduli linfatici, che risiedono nella propria mucosa sottostante dell’ileo, ovvero all’interno dell’intestino tenue. A fronte di ciò, alcuni studi odierni dimostrano tale esistenza anche nell’intestino crasso. Ogni nodulo linfoide contiene a sua volta altre stesse parti secondarie, con un tratto germinativo.

Seguono i linfociti B ed i linfociti T, con delle cellule al di sopra delle placche, dal nome cellule Membraneous (M), che processano gli antigeni interi. Tuttavia, nell’organismo umano, il tessuto linfoide a contatto con le mucose presenta più di duecento noduli. Durante il periodo dell’adolescenza, l’uomo raggiunge lo sviluppo completo dei propri noduli.

Per la descrizione della forma, le placche risultano dei rilievi presenti nella superfice intestinale, con zone distinte di linfoidi secondari ed interfollicolari. Di conseguenza, le placche di Peyer hanno il ruolo di difesa immunitaria, per il tratto gastro – intestinale. Tuttavia, i capillari linfatici svolgono la funzione di avvolgimento e protezione delle placche di Peyer, dove le stesse raccolgono la linfa, dalla parte sottostante della mucosa.

La morte

Il medico e biologo svizzero decede a Sciaffusa il 29 febbraio 1712, all’età di cinquantanove anni.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles