Il Regno Unito al 23esimo posto per uguaglianza di genere

0
315
Uguaglianza di genere

Oltre ad avere inciso sulla nostra economia e sulla vita sociale, la pandemia ha fatto crollare i dati sull’uguaglianza di genere. Il divario fra uomo e donna si fa sempre più grande e, il Regno Unito, finisce al 23esimo posto.

L’uguaglianza di genere cade a picco?

Partendo da una situazione primaria altamente instabile, aggiungendo un fattore esterno che crea caos ed ecco che ciò che stava andando per il verso giusto, prende la piega sbagliata. Si tratta di una questione da analizzare sotto tutti i punti di vista, ma dati alla mano, non si mostra per nulla fiorente. Durante il lockdown le donne hanno subito un crollo importante, sia per l’aspetto economico che, per quello lavorativo. Si stima che le attività rimaste chiuse avessero una percentuale di lavoratrici tali, da essere adesso in difetto rispetto alla controparte maschile. Non solo in tale ambito, ma se consideriamo anche che il genere femminile si sia dovuto prendere cura dei figli tralasciando la propria carriera, il danno si mostra come irreparabile. Secondo il Global Gap Report 2021, infatti, le donne non raggiungeranno l’uguaglianza globale di genere con gli uomini per altri 135,6 anni. Un fatto allarmante che ha scosso tutto il mondo.



Viola e il Blu tratta degli stereotipi di genere


Il Regno Unito come monito di soccorso

Guardando il Global Report degli scorsi anni, questa differenza era determinata in termini di 99,5 anni. Un incremento spaventoso che di certo, non lascia indifferenti. Quindi il Covid ha instaurato nuove barriere dal punto di vista societario ed economico. Una notizia estremamente positiva ci arriva dall’Islanda. Questa si classifica al primo posto per uguaglianza di genere, con l’89% del percorso fatto per raggiungere la completa parità. Meno positive le notizie che riguardano il Regno Unito che, dal 2020, scende di due posizioni classificandosi al 23esimo posto. In risposta a questi risultati scoraggianti, Saadia Zahidi del World Economic Forum ha esortato i governi di tutto il mondo al fine di dare priorità per ottenere questa parità di genere.