venerdì, Giugno 14, 2024

Il plogging, correre fa bene all’ambiente

Correre fa bene all’ambiente quando contemporaneamente si pratica il plogging, che consiste nel raccogliere i rifiuti che si trovano mentre si è impegnati a fare attività fisica, ad esempio una camminata o una corsa. Essere plogger genera benefici sia a livello fisico che psichico. Il plogging ha delle regole precise. Inoltre, si tengono i Campionati Mondiali di Plogging, arrivati alla terza edizione. Andiamo a saperne di più.

Cos’è il plogging

Il plogging è un’attività fisica che consiste nel correre per fare bene all’ambiente. Infatti, mentre il ‘plogger’ pratica l’attività sportiva, raccoglie i rifiuti. Dunque, esso coniuga lo sport e la cura per l’ambiente. Mentre si pratica, ci si piega per raccogliere l’immondizia che si trova per terra. Poi si riprende la camminata o la corsa.

L’obiettivo è quello di ottimizzare il tempo che si utilizza per allenarsi, per fare anche qualcosa di utile per lo spazio in cui si vive.

Nasce in Svezia e deriva dall’unione dei termini ‘plocka upp’, dallo svedese ‘raccogliere da terra’ e ‘jogging’, cioè ‘corsa a passo lento’. E’ Erik Ahlström, nel 2016, ad aver coniato questa parola. Infatti, prima di trasferirsi a Stoccolma, ripulisce la zona del percorso da casa al lavoro dallo sporco dei rifiuti abbandonati. Ciò produce in lui sensazioni di benessere.

Da qui, l’iniziativa prende piede in tutto il mondo. Infatti è molto diffusa. Inoltre, il plogging ha molti benefici benefici sia a livello fisico sia psicologico. Oltre che sull’ambiente.

Basta avere con sé scarpe da corsa, guanti da lavoro e un sacco trasparente per la raccolta dei rifiuti.

Dunque, è bene non toccare i rifiuti a mani nude e usare buste diverse per ogni categoria di rifiuto.

Le regole del plogging

Esistono delle regole per poter praticare il plogging in sicurezza e nel rispetto dell’ambiente.

Ad esempio:

  • non raccogliere oggetti taglienti o arrugginiti, siringhe o aghi;
  • differenziare i materiali al termine della pratica sportiva;
  • in caso di materiali ingombranti, contattare gli enti competenti.

I benefici

La pratica del plogging apporta benefici sia fisici che psicologici.

Oltre ad essere positivo per l’ambiente, praticare plogging porta una serie di vantaggi fisici da non sottovalutare.

Benefici fisici

Tra i benefici fisici, c’è:

  • restare in forma, attraverso la combinazione di corsa e piegamenti per raccogliere i rifiuti;
  • rafforzare i muscoli e rassodare parti del corpo.

Benefici psicologici

Come benefici a livello mentale, il plogging permette di:

  • alleviare lo stress, perché la camminata o la corsa producono il rilascio delle endorfine, che sono gli ‘ormoni della felicità’. Consentono di sentirsi più rilassati e migliorano l’umore;
  • accrescere l’autostima, infatti ci si rende utili per migliorare l’ambiente e renderlo maggiormente vivibile.

World Plogging Championship – Campionato Mondiale di Plogging

Per il terzo anno si tiene il World Plogging Championship , cioè il Campionato Mondiale di Plogging. Si tratta della manifestazione che riunisce i plogger di tutto il mondo che hanno l’obiettivo di ripulire il territorio mentre si corre.

Sono cento i plogger che, dopo le selezioni che si sono tenute nel mese di luglio attraverso la registrazione su piattaforma delle proprie sessioni, partecipano alla finale. Si terrà a Genova, dal 29 settembre al 1° ottobre 2023.

Conclusioni

Il plogging aiuta a migliorare la vivibilità dell’ambiente e a contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici sulla salute. Inoltre, i più piccoli possono apprendere i valori del rispetto e della solidarietà.

E’ un’attività da praticare anche in compagnia, divertendosi e facendo qualcosa di utile per sé e per il Pianeta.

https://www.periodicodaily.com/gli-esperti-condividono-le-risoluzioni-eco-consapevoli-per-cambiare-la-vostra-vita-nel-2023/

Donatella Palazzo
Donatella Palazzo
Psicologa individuale, familiare e di coppia, e scrittrice. Sessoanalista (Istituto Italiano di Sessoanalisi e Dinamiche Sessuali). Specialista delle Risorse umane. Progettista in ambito sociale e scolastico. Membro dello Staff della Casa Editrice Noitrè. L'attività comprende, tra l'altro, la valutazione dei contributi di prossima pubblicazione, l'organizzazione degli eventi da presentare al pubblico e altro in ambito culturale.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles