Il ciclo dell’acqua al Padiglione danese

Alla Biennale Internazionale d'Architettura di Venezia la Danimarca presenta un progetto – percorso sulle interazioni tra l'uomo e l'acqua

0
658
Ciclo dell'acqua al Padiglione danese alla Biennale d'Architettura di Venezia 2021 (articolo di @Loredana Carena @artecarenalo #loredanacarena)

Il ciclo dell’acqua e il rapporto con l’uomo è il tema trattato al Padiglione olandese in occasione della Biennale Internazionale d’Architettura di Venezia 2021.

Perchè la scelta del tema del ciclo dell’acqua al Padiglione danese?

Stiamo vivendo in un periodo in cui lo sfruttamento indiscriminato della natura e l’alterazione di molti ecosistemi sta avendo ripercussioni negative su tutto il pianeta. Le conseguenze climatiche si stanno manifestando in ogni nazione, è quindi necessario pensare a sistema di interventi globali e non settoriali. Così l’acqua, elemento naturale essenziale per gli esseri viventi, può assumere una valenza nagativa quando provoca piogge torrenziali e alluvioni.

“Lo scopo dell’analisi del ciclo dell’acqua al Padiglione danese – dichiara la curatrice Marinne Krogh – è quello di creare uno spazio per una nuova esperienza di coesione. Qui i visitatori possono sentire la coesione tra uomo e natura”.

Come architetti cerchiamo di dare risposte su come le persone possano vivere insieme – spiega Lene Tranberg, uno degli architetti dello spazio danese – lavoriamo sulla precondizione che l’architettura sia sempre in relazione con la natura. La mostra può aiutare a capire che siamo tutti connessi e viviamo nella reciprocità”.

Cosa si può vedere nel Padiglione danese?

Il Padiglione offre ai visitatori un’esperienza immersiva nel sistema ciclico della natura dove l’acqua è l’elemento centrale. Le tubazioni, che prelevano l’acqua dall’esterno, e le vasche di raccolta sono completamente a vista. I visitatori entrano a far parte del ciclo naturale bevendo una tazza di tè alla verbena, preparato con le foglie degli alberi piantati nello spazio espositivo.

Alcune parti del Padiglione sono volutamente allagate per fare conoscere anche la forza distruttiva dell’acqua, quando l’equilibrio uomo-natura viene infranto. Nel ciclo dell’acqua si analizzano i diversi stati dell’elemento e la sua funzione nel sistema naturale.

L’esperienza espositiva scaturisce, quindi, dall’incontro tra il visitatore, l’edificio e l’ambiente circostante interno ed esterno al Padiglione.

Informazioni

“Con-nect-ed-ness”, Padiglione danese, Giardini, Biennale Internazionale dell’Architettura di Venezia, 22 maggio – 21 novembre 2021. Progetto curato da Marinne Krogh – Architetti: Lundgaard & Tranberg


Leggi anche: https://www.periodicodaily.com/elefanti-e-uomini-convivenza-possibile-e-sostenibile/