martedì, Febbraio 27, 2024

Guinea Bissau: tentativo di colpo di Stato

Si è verificato un tentativo di colpo di Stato in Guinea Bissau. Il presidente Umaro Sissoco Embalo ha riferito che si è verificata una sparatoria vicino al palazzo del governo. Ha poi detto che le persone che hanno organizzato il golpe sono state arrestate.

Guinea Bissau: cos’è successo?

Allarme colpo di Stato in Guinea Bissau. Ieri, martedì 1° febbraio, si è verificata una sparatoria vicino al palazzo del governo, dove il presidente Umaro Sissoco Embalo e il premier Nuno Gomes Nabiam avrebbero dovuto incontrarsi con i ministri. Alcune ore dopo la sparatoria, il presidente ha tenuto una conferenza stampa nella quale ha affermato che si è verificato un tentativo colpo di Stato che però è fallito. Ha anche detto che nella sparatoria ci sono stati diversi morti e che alcune delle persone che avevano organizzato il golpe sono state arrestate.

Embalo ha confermato che “l’attacco alla democrazia” è arrivato durante una riunione del governo presso il palazzo. “Le nostre forze di difesa e di sicurezza repubblicane sono state in grado di fermare questo male”, ha detto Embalo, aggiungendo che gli spari sono andati avanti per cinque ore. “Non è stato solo un colpo di Stato. È stato un tentativo di uccidere il presidente, il primo ministro e tutto il gabinetto”, ha detto. Il presidente non ha specificato chi ci fosse dietro all’attacco ma ha affermato che “ha anche a che fare con la nostra lotta al narcotraffico”.

La condanna dell’ECOWAS

I media riferiscono che non è ancora chiaro cosa sia successo esattamente. Il ministro degli Esteri della Guinea-Bissau, che attualmente si trova in Portogallo, ha condannato l’attacco. Ha poi chiesto che sia fermata ogni azione violenta nei confronti del presidente e del governo. “L’ordine costituzionale deve essere rispettato da tutti”, ha detto il ministro. Anche la Comunità economica degli stati dell’Africa occidentale (ECOWAS) ha condannato il tentativo colpo di Stato. Ha inoltre espresso preoccupazione per l’ennesima svolta autoritaria nella regione, dopo quelle che si sono verificate in Guinea, Mali, Ciad e Sudan nel 2021 e in Burkina faso il 24 gennaio 2022.

Guinea Bissau tra povertà e droga

La Guinea Bissau è un ex colonia portoghese e è uno degli Stati più poveri al mondo. Dal 1974, anno della sua indipendenza, nella Guinea Bissau si sono verificati una decina di colpi di Stato, il più recente si è verificato nel 2012. Il Paese è afflitto da instabilità politica, povertà e corruzione. Tutti questi problemi hanno portato la Guinea Bissau a diventare il centro strategico per il traffico di droga internazionale.


Leggi anche: Burkina Faso: colpo di Stato, arrestato il presidente Kaboré

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles