venerdì, Maggio 24, 2024

Gli autobus Ikarus vanno in pensione: siamo in Ungheria

Se siete stati in Ungheria negli ultimi 50 anni, è altamente probabile che vi siate imbattuti negli autobus Ikarus. Ebbene, questi bus stanno andando in pensione.

Gli autobus Ikarus terminano il loro servizio?

Il loro motore quando erano nelle vicinanze era inconfondibile, così come il loro colore blu scuro. Gli autobus Ikarus hanno fatto, a loro modo, la storia dell’Ungheria e di Budapest in particolare per mezzo secolo. Logico quindi che sia giunto per loro il momento del meritato riposo.


Autobus per scuola guida il migliore è il Boss dei Bus


Ultima sfilata d’onore

Gli ultimi bus ancora in attività hanno “sfilato” per le vie di Budapest, in una sorta di sfilata d’onore prima dell’addio. In particolare, in Piazza Széll Kálmán c’erano ad attenderli numerosi fotografi, desiderosi di scattare un’ultima foto ad un mezzo di trasporto ormai divenuto iconico. Questi fanno parte della serie 200 Ikarus, e il loro creatore era il designer László Finta: messi in servizio nel 1967, da allora hanno ricevuto diversi premi a livello internazionale.

Ikarus: non solo Ungheria

Alla fine degli anni Sessanta Ikarus diventava così il quarto maggiore produttore di autobus al mondo, e naturalmente non viaggiava solo in Ungheria. Infatti, l’Ikarus 286 era presente un po’ ovunque, dagli Stati Uniti al Kazakistan. Oggi, in Ungheria finisce un’epoca storica che non c’è più, e che ci è passata davanti a bordo di un autobus.

Serena Nencioni
Serena Nencioni
Nata all'Isola d'Elba, isolana ed elbana e orgogliosa di esserlo. Amo la scrittura e la musica.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles