domenica, Maggio 19, 2024

Francia: mandati di arresto per il presidente siriano e suo fratello

La Francia emette mandati di arresto per il presidente siriano Bashar al-Assad e suo fratello. Sono accusati di crimini contro l’umanità e crimini di guerra. Si tratta del primo mandato di arresto internazionale emesso nei confronti del presidente siriano.  

Francia: mandati di arresto per il presidente siriano

I giudici francesi hanno emesso mandati di arresto per il presidente siriano Bashar al-Assad, suo fratello Maher al-Assad e altri due alti funzionari per l’uso di armi chimiche vietate contro civili in Siria. I mandati di arresto – che si riferiscono ad accuse di complicità in crimini contro l’umanità e complicità in crimini di guerra – fanno seguito a un’indagine penale sugli attacchi chimici avvenuti nella città di Douma e nel distretto di Ghouta orientale nell’agosto 2013, attacchi che hanno ucciso più di 1.000 persone.

La Siria nega di utilizzare armi chimiche, ma una precedente indagine congiunta delle Nazioni Unite e dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche ha rilevato che il governo siriano ha utilizzato l’agente nervino sarin in un attacco dell’aprile 2017 e ha ripetutamente utilizzato il cloro come arma.


Leggi anche: Siria: nuove proteste contro il regime di Assad

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles