Festival Fotografia europea: scelti i vincitori della Open call

L'evento si svolgerà dal 29 aprile al 12 giugno a Reggio Emilia. Già annunciati i nomi dei premiati della sezione a invito aperto che esporranno durante la manifestazione

0
435
macchina fotografica e fotografie

Sono gli scatti ispirati al tema “Un’invincibile estate” di Simona Ghizzoni, Gloria Oyarzabal e Maxime Richè i vincitori del festival Fotografia europea. La manifestazione a cui partecipano i talenti dell’obiettivo è l’opportunità per gli artisti selezionati di esporre i propri lavori.


Christopher Broadbent e la fotografia delle vite silenziose


Quando si svolgerà il festival Fotografia europea?

L’evento è in programma dal 29 aprile al 12 giugno a Reggio Emilia e sarà l’occasione per ammirare le opere dei fotografi. La Direzione artistica della rassegna ha selezionato i migliori lavori presentati a dicembre alla Open call internazionale. Inoltre, fino al 31 marzo sono aperte le adesioni a “Circuito Off”, la sezione indipendente della manifestazione. Gli appassionati di obbiettivi possono realizzare scatti e esporli in negozi, ristoranti e laboratori artigianali. La premiazione è in programma il 7 maggio in una serata organizzata per l’occasione.

“Isola” di Simona Ghizzoni

Lo scatto premiato di Simona Ghizzoni descrive la relazione dell’artista con la famiglia d’origine durante il lockdown. La location dell’opera è la casa di proprietà dei nonni sull’Appennino emiliano. La fotografia descrive anche il suo rapporto col figlio e il nucleo parentale che lei ha creato. Il progetto “Isola” si sviluppa attraverso stampe collegate a elementi multimediali.

“Usus fructus abusus” di Gloria Oyarzabal al Festival Fotografia europea

L’artista ha presentato delle immagini che riguardano la memoria collettiva e le collezioni museali. La fotografa spagnola si è occupata delle conseguenze del colonialismo nella costituzione di raccolte di materiali messe a disposizione del pubblico. I pezzi conservati nei centri di cultura sono inseriti in contesti diversi dagli originali e quindi non raccontano in modo veritiero le tradizioni delle civiltà. Inoltre, la questione della restituzione delle opere nei paesi d’origine assume particolare importanza per la creativa.

“Paradise” di Mexime Richè

Il fotografo ha realizzato degli scatti dell’incendio che ha devastato la città di Paradise in California dell’8 novembre 2018. Per rendere l’atmosfera del disastro naturale che ha danneggiato un paesaggio, rendendolo inospitale, ha usato la pellicola a infrarossi. L’artista riflette anche sull’adattabilità dell’uomo a condizioni difficili.