Elogio all’editoria: BookCity Milano 2018

A Milano torna il BookCity dal 15 al 18 novembre 2018

Al libro, all’editoria, agli autori, agli scrittori, ai lettori, alle parole, alla cultura: BookCity è un inno a tutto ciò e ad altro ancora.  La settima edizione ricopre quest’anno i giorni che vanno dal 15 al 18 novembre, con manifestazioni ed iniziative per tutti. L’evento è nato grazie al contributo di tutti: difatti fino al 31 maggio 2018 ognuno ha potuto presentare una propria proposta. A capo dell’originale trovata vi sono: l’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e naturalmente lAssociazione BookCity Milano. Alle fondamenta di quest’ultima, ritroviamo la Fondazione Corriere della Sera, la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e la Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri.

QUATTRO GIORNATE DI EVENTI IMPERDIBILI

Fin dalla prima edizione, BookCity ha dato i frutti sperati, in tal modo Milano ha ricevuto l’importante qualifica di Città Creativa UNESCO per la Letteratura.
Il 21 marzo, alle ore 11, nella Sala Conferenze di Palazzo Reale, si sono riuniti, insieme al Comitato Promotore e alla Direzione organizzativa, i rappresentanti del mondo editoriale, librario, scolastico, delle istituzioni culturali, si sono riuniti per la creazione del programma BookCity 2018. Da questa fusione di idee e progetti sono nate le quattro giornate: il 14 BookCity comincierà in libreria. La prima ufficiale giornata sarà dedicata alle scuole, e avrà un centro, il Castello Sforzesco. A quest’ultimo si affiancheranno alcuni Punti Cardinali, portatori di singole tematiche. Il 15 sera vi sarà l’inaugurazione al Teatro Dal Verme.

BookCity Milano non si sofferma alla traduzione letterale della parola “book”: accanto a bibliotecari, autori ed editori, entrano in scena anche nuove figure, quali, traduttori, grafici, illustratori, blogger. E’ la volta anche di coloro che si sono sempre distaccati dalla lettura, trasformando da lettori occasionali, in appassionati del leggere.
Allo stesso modo, a varietà di figure e persone, corrisponde una moltitudine di luoghi differenti: oltra alle biblioteche e alle scuole, i libri faranno del loro habitat anche negozi, club, palestre, studi di professione, condomini, ospedali, carceri e luoghi d’associazione.

PROGRAMMA COMPLETO: https://bookcitymilano.it/eventi

BOOKCITY NELLE CARCERI: “Guardami!” di Margherita Lazzati

L’iniziativa del libro scavalca i cancelli: per la prima volta l’Associazione Il Girasole Onlus prende parte all’evento. Da 12 anni l’associazione si occupa, nell’ambito penitenziario, di detenuti e familiari. Il 16 novembre alle ore 18, in via San Vittore 49 a Milano, sarà la fotografa Margherita Lazzati ad accendere il dibattito, partendo dal suo libro fotografico “Ritratti in carcere”, edito da La Vita Felice, curato da Galleria l’Affiche di Milano. «Guardami!» è uno dei tanti scatti in chiaro scuro che dà nome alla serata.

Le 32 fotografie di Lazzati sono state scattate nella Casa circondoriale di San Vittore, il cui direttore, Giacinto Siciliano, interverrà al dibattito. I soggetti delle foto in bianco e nero sono detenuti, ma anche volontari del Laboratorio di lettura e scrittura creativa condotto da Silvana Ceruti il sabato mattina e a cui partecipa anche lei da sette anni.

DUBLINO CITTA’: protagonista di BookCity Milano 2018

Tratto distintivo del riconoscimento internazionale dell’iniziativa è Dublino come città ospite.
#BCM18 (quest’ l’hashtag per ritrovare tutte le conversazioni social sull’evento) alla capitale della Repubblica di Irlanda è riservato un posto d’onore. Per Milano, Dublino è solo un punto di partenza: i consolati dei vari Paesi stranieri presenti a Milano, si stanno adoperando per allargare i confini di BookCity. Questo si origina anche dal voler legittimare la presenza di molti stranieri nei maggiori centri i cultura: università, atenei e scuole, dove, nel corso dell’anno, sono stati avviati programmi in lungua straniera. Ciò è stato avviato anche per sollecitare la creatività, l’apertura e la conoscenza dell’altro, di cui gli studenti di oggi devono essere necessariamente muniti per divenire gli adulti di domani.

https://it-it.facebook.com/bookcitymi/

Condividi e seguici nei social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook