Eleganza al potere per Chanel pre-fall 2022

Chanel ha presentato Métiers d'art, la nuova collezione pre-fall 2022 in cui spicca tutta l'eleganza della casa di moda francese.

0
255
Eleganza Chanel pre-fall 2022
Collezione Chanel Métiers d'art pre-fall 2022 (screenshot Instagram)

Chanel ha realizzato in studio la campagna promozionale per la collezione Métiers d’art pre-fall 2022. Lo sfondo bianco che accompagna le foto scattate da Mikael Jansson esalta l’eleganza dei nuovi modelli dell’azienda di moda francese. Le modelle protagoniste degli scatti sono Adit Deng, Mica Arganaraz e Loli Bohia. La gamma è già disponibile nei negozi, e comprende prêt-à-porter, borse, scarpe, bigiotteria e altri accessori.

Tutta l’eleganza di Chanel in Métiers d’art pre-fall 2022

I capi – come riporta il comunicato ufficiale di Chanel – rendono omaggio al “savoir-faire delle ricamatrici Lesage e Atelier Montex, l’orefice Goossens, il cappellaio Maison Michel, il piumino Lemarié, la plissettatrice Lognon e il calzolaio Massaro”, i quali rispecchiano al meglio le idee e lo stile della direttrice artistica Virginie Viard. La campagna di lancio mostra innanzitutto Mica Arganaraz mentre indossa un cappotto lungo e jeans a zampa di elefante con il bordo arricciato.

Vivienne Rohner sfoggia con grazia ed eleganza gli abiti Chanel P/E 22

I look indossati dalle modelle di Chanel pre-fall 2022

Sempre nel solco dell’eleganza, Adit Deng è stata immortalata con indosso dei gioielli d’oro e delle luminose decorazioni di paillettes. Invece Loli Bohia sfoggia un top e una gonna piumati associati ad un cappello di tendenza. Ib Kamara ha gestito i look per la campagna di lancio della collezione pre-fall 2022 di Chanel. Shay Ashual si è occupata delle acconciature delle modelle, mentre il make-up è frutto del lavoro di Mark Carrasquillo. Responsabile del casting è Aurelie Duclos.

Chanel cerca nuove partnership in Italia

“Stiamo sviluppando nuove partnership produttive in Italia, perché l’artigianalità e il lavoro con le mani sono valori alla base del nostro marchio”. È così che Bruno Pavlovsky, presidente della divisione Moda di Chanel, ha annunciato la volontà del brand di acquisire altre aziende italiane per incrementare la capacità produttiva della casa di moda francese. Ricordiamo che il marchio parigino – come riporta Il Sole 24 Ore – ha ottenuto 15,6 miliardi di dollari di ricavi nel 2021 (+49,6% sul 2020 e +22,9% sul 2019) e un utile operativo pari a 5,45 miliardi di dollari.