Divi & serie tv: Tanti auguri a Johnny Depp

0
478
Johnny Depp

Oggi è il compleanno di una delle star più importanti del cinema mondiale: Johnny Depp. Nato a Owensboro, Kentucky, nel 1963, spegne oggi 56 candeline, anni portati benissimo per lui. Attore e produttore cinematografico dallo sconfinato successo e personaggio eccentrico, nel corso della carriera ha vinto un Golden Globe come “Miglior attore in un film commedia o musicale” per Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street (2008) dopo essere stato candidato 10 volte per tale premio, ed inoltre ha ricevuto tre nomination al Premio Oscar come “Miglior attore protagonista” per La maledizione della prima luna (2004), Neverland – Un sogno per la vita (2005) e Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street (2008). Ovviamente ha in bacheca anche diversi altri premi prestigiosi. Nel 2010, secondo la rivista Forbes, è stato l’attore più pagato del mondo assieme a Sandra Bullock, guadagnando 80 milioni di dollari da giugno 2009 a giugno 2010. Depp si è reso famoso come un attore estremamente versatile e noto per l’intensa e particolare caratterizzazione data a tutti i suoi personaggi. Sicuramente è uno degli interpreti più validi e carismatici della sua generazione. Johnny Depp è anche un rispettato musicista hard rock ed alternative rock. Sempre in testa nelle classifiche dei divi più sexy, Johnny ha avuto molte relazioni amorose, molte delle quali terminate in modo burrascoso. Nel 1999 ha ricevuto la prestigiosa stella nella Hollywood Walk of Fame.

La straordinaria carriera cinematografica: Tutti i film più importanti

La carriera cinematografica dell’attore è costellata di successi, tantissimi sono infatti i film top a cui ha recitato come protagonista, che lo hanno reso una star indiscussa. Note sono le sue collaborazioni con i registi Tim Burton (di cui è grande amico), Gore Verbinski, Michael Mann e Terry Gilliam. Essendo impossibile trattare l’intera filmografia di Depp, ci limiteremo a menzionare i film di maggior successo e risonanza: Nightmare – Dal profondo della notte (Wes Craven, 1984; pellicola con cui l’attore ha esordito al cinema), Platoon (Oliver Stone, 1986), Edward mani di forbice (Tim Burton, 1990; film che lo ha consacrato definitivamente), Ed Wood (Tim Burton, 1994), Minuti contati (John Badham, 1995), Donnie Brasco (Mike Newell, 1997), Paura e delirio a Las Vegas (Terry Gilliam, 1998), La nona porta (Roman Polański, 1999), Il mistero di Sleepy Hollow (Tim Burton, 1999), Chocolat (Lasse Hallström, 2000), Blow (Ted Demme, 2001), La vera storia di Jack lo squartatore (Allen e Albert Hughes, 2001), La maledizione della prima luna (Gore Verbinski, 2003; il personaggio da lui interpretato, il capitano Jack Sparrow, è diventato sin da subito cult), C’era una volta in Messico (Robert Rodríguez, 2003), Secret Window (David Koepp, 2004), Neverland – Un sogno per la vita (Marc Forster, 2004), La fabbrica di cioccolato (Tim Burton, 2005), Pirati dei Caraibi – La maledizione del forziere fantasma (Gore Verbinski, 2006), Pirati dei Caraibi – Ai confini del mondo (Gore Verbinski, 2007), Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street (Tim Burton, 2007), Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo (Terry Gilliam, 2009), Nemico pubblico – Public Enemies (Michael Mann, 2009), Alice in Wonderland (Tim Burton, 2010), Pirati dei Caraibi – Oltre i confini del mare (Rob Marshall, 2011), 21 Jump Street (Phil Lord e Chris Miller, 2012), Dark Shadows (Tim Burton, 2012), The Lone Ranger (regia di Gore Verbinski, 2013), Transcendence (Wally Pfister, 2014), Into the Woods (Rob Marshall, 2014), Mortdecai (David Koepp, 2015), Black Mass – L’ultimo gangster (Scott Cooper, 2015), Alice attraverso lo specchio (James Bobin, 2016), Animali fantastici e dove trovarli (David Yates, 2016; cameo), Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar (Joachim Rønning e Espen Sandberg, 2017), Assassinio sull’Orient Express (Kenneth Branagh, 2017), Animali fantastici – I crimini di Grindelwald (David Yates, 2018) e City of Lies – L’ora della verità (Brad Furman, 2018).

Fama e regia

Si può tranquillamente dire che Johnny Depp abbia fatto le fortune dei film in cui ha recitato tanto quanto queste pellicole abbiano accresciuto la sua popolarità. L’eccentricità con cui ha caratterizzato molti dei personaggi da lui interpretati hanno reso iconici questi ruoli, e tutto è dovuto alla sua maestria nell’arte della recitazione.

Depp si è anche cimentato in regia avendo diretto nel 1997 il suo primo (e ad ora unico) film: Il coraggioso, il cui co-protagonista al suo fianco è stato l’icona Marlon Brando.

La televisione: 21 Jump Street

Per quanto riguarda il piccolo schermo Depp non ci ha lavorato molto, però è grazie ad esso se ha ottenuto i primi successi con conseguente iniziale popolarità. Infatti è stato con strepitoso successo il protagonista principale della serie 21 Jump Street per quasi tutta la sua durata, avendovi recitato per 80 episodi tra il 1987 ed il 1990. La serie ottenne un forte successo (Depp divenne popolarissimo tra le adolescenti), tanto che nel 2012 uscì al cinema l’adattamento cinematografico diretto da Phil Lord e Chris Miller: protagonisti del film sono stati Channing Tatum e Jonah Hill; Johnny Depp, Peter DeLuise e Holly Robinson Peete, interpreti principali della serie, sono apparsi in camei. Dopo altre apparizioni televisive in qualità di guest star, ha recitato nel film Tv parodia Funny or Die presenta: L’arte di fare affari di Donald Trump – Il film (Jeremy Konner, 2016), vestendo i panni nientemeno che del Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump.

Tanti auguri Johnny!

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here