Cosa prevede il nuovo DPCM? Ecco cosa cambierà

Nuovo cambiamento in arrivo?

0
523

Oggi in data 13 ottobre 2020, è stato emanato dal Governo il testo ufficiale del nuovo DPCM. C’è chi di tanto in tanto, alza la voce spargendo allarmismi inutili con tanto di minaccia di un nuovo lockdown. La realtà come sempre, è ben differente dall’apparenza. Dunque, è bene ricavare le informazioni da fonti ufficiali e affidabili. Inoltre sebbene la condizione attuale di questo mondo sia piuttosto spaventosa, la cosa migliore è cercare di mantenere la calma. E il modo migliore per preservare il nostro stato di salute mentale fisica, è seguire le regole di protezione dal virus. Ad ogni modo, cosa prevede il nuovo DPCM?

Uno sconvolgimento?

Innanzitutto è di fondamentale importanza ribadire che non è previsto alcun lockdown generale. Questo nuovo regolamento, consiste in alcune semplici modifiche rispetto al precedente DPCM, datato al 7 ottobre del 2020. Sostanzialmente il testo riconferma l’importanza nonché l’obbligo di mascherine in luoghi pubblici, sia chiusi che aperti. Gli unici esenti da tale regola, sono i bambini di età inferiore ai sei anni, e le persone portatrici di gravi patologie respiratorio che non consentono l’utilizzo dei dispositivi di protezione.

Cosa prevede il nuovo DPCM?: neanche troppo drastico

E’ inoltre da notare che la mascherina non rappresenta comunque un’alternativa al distanziamento sociale. Per garantire una prevenzione più completa del virus, è sempre e comunque necessario mantenerci ben separati gli uni dagli altri. In fondo, lo stesso Presidente Giuseppe Conte, lo aveva detto a inizio pandemia: “Rimaniamo distanti oggi per abbracciarci più forte domani”.

Cosa prevede il nuovo DPCM?

Le piccole modifiche che di cui parlavamo nel paragrafo precedente, riguardano principalmente due punti. Quello della vita sociale, e quello dello sport. I telegiornali lo avevano già preannunciato, e adesso è una realtà di fatto. I locali e ristoranti, chiuderanno obbligatoriamente alle ore 24.00. Il consumo al tavolo è consentito fino alle 21.00. Restano chiuse discoteche e sale da ballo. Sarà possibile frequentare altri luoghi preposti all’attività ludica, sempre rispettando le norme di protezione.

Stretta allo sport

Per quanto riguarda lo sport, via libera agli agonisti. Arrivano nuovo divieti per gli amatoriali. Sono infatti vietate attività sportive a livello ludico, per quanto riguarda attività a stretto contatto, come calcio, pallavolo o nuoto. Via libera a tennis e palestra, previo rispetto di distanziamento sociale.

Sì alla cultura

Cosa prevede il nuovo DPCM? Riguardo alla cultura, sono ancora vietate gite scolastiche e altre attività didattiche fuori porta. Tuttavia l’odierno decreto non emana alcun tipo di restrizione per quanto riguarda scuole, musei e altri luoghi d’apprendimento. Inoltre, in alcune università italiane riprendono nuovamente i tirocini professionalizzanti in medicina e altre professioni sanitarie.

cosa prevede il nuovo DPCM? studente medicina

Ormai, dopo mesi che questa situazione sta andando avanti, probabilmente si sta cominciando a prendere la giusta direzione. Il pensiero comune sempre più vigente, è quello di combattere all’unisono affinché si possa vincere questa battaglia. I caduti sono stati tanti, e purtroppo ogni giorno ne vengono registrati di nuovi. Incrementare l’accesso alla cultura è sintomo di un paese che ha voglia di andare avanti, che vuole vivere. Ed è solo attraverso l’istruzione e l’educazione, che si può costruire il futuro.