lunedì, Marzo 4, 2024

Corea del Nord: manifestazioni per denunciare l’imperialismo USA

La Corea del Nord ha tenuto manifestazioni per denunciare l’imperialismo degli USA. Secondo Pyongyang, USA e Corea del Sud, con le loro provocazione, stanno spingendo la regione sull’orlo di una guerra nucleare.

Manifestazioni in Corea del Nord

La Corea del Nord ha tenuto manifestazioni a Pyongyang per condannare l’imperialismo degli USA. Durante la manifestazione, che è avventa in occasione del 73° anniversario dello scoppio della guerra di Corea, il governo nordcoreano ha promesso un “guerra di vendetta” contro gli USA.  Secondo quanto riferito dall’agenzia stampa statale KCNA, circa 120mila giovani e lavoratori hanno preso parte alle manifestazioni, che si sono svolte in tutta la capitale. Hanno partecipato anche i segretari del Partito dei Lavoratori della Corea al governo.

Le foto mostrano uno stadio gremito di persone, molte delle quali avevano cartelli con scritto: “L’intero continente americano è nel nostro raggio di tiro” e “Gli USA imperialisti sono il distruttore della pace“. Pyongyang ha anche minacciato gli USA. “La Corea del Nord ora ha l’arma più forte in assoluto per punire gli imperialisti statunitensi e i vendicatori su questa terra bruciano con l’indomabile volontà di vendicare il nemico“, ha affermato KCNA.

Siamo sull’orlo di una guerra nucleare

Pyongyang ha anche accusato Seoul e Washington di spingere le tensioni nella regione sull’orlo di una guerra nucleare. Paragonando le tensioni militari nella regione alla notte prima dello scoppio della Guerra di Corea, il governo nordcoreano ha criticato gli USA e la Corea del Sud per il loro delirante confronto anticomunista e le minacce retoriche. “Tali mosse bellicose degli USA hanno spinto le tensioni militari nella penisola coreana e nell’Asia nordorientale, già sprofondate in una situazione estremamente instabile, più vicine all’orlo di una guerra nucleare“, si legge nel rapporto pubblicato dalla KCNA. Secondo la Corea del Nord, gli USA stanno “ricorrendo a preoccupanti atti ostili, invadendo senza ritegno la sovranità e la sicurezza” del Paese più che mai quest’anno e hanno raggiunto una soglia che non può più essere tollerata.

Pyongyang ha poi avvertito che una guerra nella penisola “si espanderebbe rapidamente in una guerra mondiale e in una guerra termonucleare senza precedenti al mondo”, causando “le conseguenze più catastrofiche e irreversibili” alla pace e alla sicurezza nella regione e nel resto del mondo. KCNA ha riferito anche che la Corea del Nord continuerà ad accelerare gli sforzi per rafforzare “le sue capacità di autodifesa per salvaguardare la propria sovranità”, a meno che gli USA non ritirino la loro “anacronistica politica ostile” e la persistente minaccia militare contro il Nord.


Leggi anche: Corea del Nord: Kim ispeziona il primo satellite spia militare

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles