Comfort Food: Può davvero farti sentire meglio?

Il cibo che ci coccola anima e psiche

0
539

Comfort food, possiamo definirlo il cibo del cuore, un pò come l’amore; cioccolato, dolci, schifezze salate, ma anche un pasto caldo ed accogliente che ti fa sentire coccolato ed al sicuro. Ma è davvero così confortante? Ha il potere di consolarci?

Si il comfort food ha questo potere. E la ragione non è solo psicologica, è un meccanismo più complesso e decisamente non banale. Il vecchio modello medico si basava sulla convinzione che, corpo e mente, sono separati, gli sviluppi dati dalla ricerca hanno dimostrato quanto sia sbagliato questo concetto.
Chi ha frequentato, o frequenta, una facoltà sanitaria (che sia triennale o meno), nella prima lezione di farmacologia il docente la prima cosa che dice è: “Il cibo è il primo farmaco che noi assumiamo”. Affermazione che spiega la funzione del cibo a 360° nel nostro corpo

Ad esempio, quando si è da soli, ci si trasferisce a migliaia di chilometri da casa, cosa è che ti fa sentire al sicuro, coccolato e ti riporta con la mente nella propria casa? Il cibo. Il dolce della nonna, il piatto che tua mamma cucina ogni domenica. Tutti quei profumi e sapori che cerchi di riprodurre e che ti fanno sentire a casa.

La dottoressa Rupy Aujla, conduttrice del podcast di The Doctor’s Kitchen, afferma che i comfort food forniscono un effetto calmante su molti livelli. Uno è l’effetto placebo: se pensi che qualcosa ti farà bene, di solito lo farà.

Una ricerca del Prof. Ted Kaptchuck della Harvard Medical School ha dimostrato che la credenza nel potere del trattamento che stai assumendo, innesca una complessa reazione neurobiologica che comporta il rilascio di neurotrasmettitori per il benessere come endorfine e dopamina. Risultato, ti fanno sentire meglio.

Ad un altro livello, così tanti cibi tradizionali di conforto come zuppe, stufati, frittate, budini al latte, calmano l’infiammazione e ci nutrono.

La zuppa di pollo, ad esempio, è un alimento base di diverse cucine ebraiche in tutto il mondo, e viene chiamata la pennicellina ebraica proprio per il suo grande potere. La carne e le ossa forniscono collagene e proteine, le cipolle e le verdure nella zuppa hanno effetti anti-infiammatori. Nutrono anche il complesso mix di microbi nell’intestino che si rivelano potenti nel regolare il nostro sistema ormonale e, in generale, controllando come ci sentiamo.

Comfort food ricette

In questa sezione troverete alcune ricette che potranno aiutarvi a sentirvi più coccolati, e magari trovare un cibo diverso dal solito può farci trovare un’altra domensione di benessere. Per la versione vegetariana basta eliminare la carne.

Zuppa di pollo

Ricetta del rabino Laura Janner-Klausner

ingredienti

• 6 cosce di pollo senza grasso
• 2 carcasse di pollo
• 2 cipolle bianche
• 1 spicchio d’aglio intero
• 6 carote
• aneto fresco (secondo il gusto)
• 3 gambi di sedano
• 2 pomodori maturi
• Sale e pepe (a piacere)

Metodo

Friggere le cipolle molto lentamente per 10 minuti a fuoco basso, aggiungere l’aglio per altri 5 minuti. Aggiungere le carote e il sedano (tritati in pezzi di 2 cm), friggere per 5 minuti.

Aggiungi i pomodori, tagliati in quarti. Aggiungi le cosce e le carcasse e 2 litri di acqua (o più se necessario per coprire tutti gli ingredienti).
Portare a ebollizione e ridurre il calore. Aggiungi l’aneto, sale e pepe. Cuocere a fuoco lento per 2 ore.

Lascia raffreddare completamente la zuppa e rimuovi il grasso dalla parte superiore con un panno da cucina. Scaldare accuratamente prima di servire.

Brodo medicinale del dottor Rupy Aujla

Nel suo libro The Doctor’s Kitchen, Rupy Aujla, ha una ricetta per l’ultimo brodo medicinale, per 4 persone.

ingredienti

• 3 cucchiaini di burro o olio di cocco
• 4 spicchi d’aglio, tritati grossolanamente
• 5 cm di radice di zenzero, pelati e grattugiati
• 1 anice stellato
• 1 cucchiaino di curcuma
• 3 chiodi di garofano
• 3 baccelli di cardamomo verde, ammaccati delicatamente in un pestello e mortaio
• 4 ossa -in cosce di pollo, pelle rimossa (opzionale)
• 300 g di patate dolci o zucca, strofinato e tagliato a cubetti di 4 cm
• brodo vegetale da 1 litro
• 2 cucchiaini di peperoncino essiccato
• 50 g di verdure di primavera, tritate finemente
• 50 g di cavolo rosso, tritate finemente
• Sale marino e pepe nero appena macinato

Metodo

Sciogli il burro o l’olio di cocco in una padella capiente a fuoco medio, aggiungi aglio, cipolla, zenzero, anice stellato, curcuma, chiodi di garofano e baccelli di cardamomo e rosola per circa 1 minuto, quindi aggiungi il pollo (se usato), la patata dolce o schiacciare e cuocere per 3-4 minuti fino a doratura.

Versare il brodo, condire con sale e pepe, aggiungere i peperoncini e cuocere a fuoco lento per almeno 20 minuti, fino a quando il pollo è cotto e le verdure sono morbide. Togliere dal fuoco. Puoi cucinare più a lungo se lo desideri.

Aggiungere le verdure di primavera e il cavolo rosso nella padella, mescolare e coprire la padella per 2 minuti.



Commenti