Città e psiche, cambiamenti e riflessioni a quarant’anni dalla Legge Basaglia: se ne parla a Rho (MI) il prossimo 11 Ottobre.

Città e psiche, un convegno sulla legge Basaglia

La Cooperativa Stripes in collaborazione con la Cooperativa Intrecci e l’ASST Rhodense nell’ambito del Progetto “CREATIVA-MENTE Art Project – Art and community welfare”, organizzano l’evento che si terrà presso la Sala Conferenze di Villa Burbo a Rho (Milano). L’organizzazione ha coinvolto diversi attori istituzionali e sociali tra cui  il Comune di Rho, Sercop, Porte Aperte Onlus, Pedagogika.it, Incontrho, Il Pane e le rose, Il Posto delle parole, Associazione Fare Diversamente.

La legge Basaglia, chiusura dei manicomi e diritto alle cure per il “malato di mente”

Il 13 maggio 1978 entra in  vigore in Italia la legge n.180, meglio nota come legge Basaglia, dal nome del suo promotore, Franco Basaglia, medico psichiatra. Ispirandosi alle teorie dello psichiatra statunitense Thomas Szasz, Basaglia rivoluziona l’approccio manicomiale: i manicomi vengono chiusi e viene regolamentato il trattamento sanitario obbligatorio. Inoltre la legge istituisce i servizi pubblici di igiene mentale. L’assistenza psichiatrica comincia ad allargare gli orizzonti ristretti dell’approccio clinico, favorendo l’inclusione nella società del “malato di mente”, non visto come soggetto pericoloso ma come persona che ha il diritto di ricevere cure.

Città e psiche, esperti a confronto a Rho (MI)

A quarant’anni dalla legge Basaglia, cosa è cambiato? Qual è l’attuale quadro giuridico e sanitario per chi soffre di patologie mentali? Faranno il punto della situazione i relatori e gli esperti che interverranno al Convegno che inizierà alle ore 9.00. All’interno della location verrà allestita una mostra con le opere realizzate all’interno degli Atelier di  Arte Terapia del D.S.M. – A.S.S.T. Rhodense.

A conclusione dell’evento verranno pubblicati gli Atti del Convegno a cura di Pedagogika.it.

Verranno inoltre rilasciati:

  • 6 ECM per medici (npi, psichiatri, pediatri, medici internisti e di medicina generale), psicologi, educatori professionali, infermieri, tecnici riabilitazione psichiatrica, terapisti occupazionali;
  • crediti per Assistenti sociali:
  • attestato di partecipazione per tutti i partecipanti con possibilità di richiesta di riconoscimento crediti formativi per insegnanti.

La quota di iscrizione è gratuita, fino a esaurimento posti.

Per partecipare inviare una mail entro il 5 ottobre a mara.colombo@pedagogia.it

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here