Bellini Festival a Catania apre con La sonnambula

Le star della lirica alla XIV edizione della rassegna catanese. Inaugurazione il 23 settembre al Teatro Metropolitan con "La sonnambula" firmata da Enrico Castiglione

0
520
Bellini Festival a Catania
Enrico Castiglione Hong Kong in rosso

Immancabile da tredici anni, torna l’atteso Bellini Festival a Catania, la tradizionale rassegna che rende omaggio a Vincenzo Bellini e alla sua città natale. Un’iniziativa che coinvolge i luoghi storici dove il grande compositore mosse i suoi primi passi, partendo nel giorno in cui ricorre l’anniversario della morte, il 23 settembre. Il programma si chiuderà il 3 novembre col concerto al Duomo per festeggiare il 221° anniversario dalla sua nascita.


Florence Foster, la cantante lirica senza le doti canore


Quali iniziative rientrano nel programma del Bellini Festival a Catania?

L’iniziativa è fondata a Catania nel 2009 dal regista e scenografo Enrico Castiglione insieme all’allora Provincia di Catania oggi Città Metropolitana di Catania. Un festival organizzato in collaborazione con Comune, Regione Sicilia, E.A.R. Teatro Massimo Bellini, Università degli Studi, Camera di Commercio e Arcivescovado. Giunge alla sua XIV edizione per offrire una nutrita serie di opere, concerti, spettacoli di danza e di teatro, mostre, incontri e tavole rotonde, nonché l’immancabile rassegna cinematografica. Le storiche sezioni, Festival Belliniano e Bellini Opera Festival sono dedicate allo spettacolo dal vivo, Bellini Renaissance all’approfondimento culturale e scientifico e Bellini International all’attività all’estero.

Un festival prestigioso

Dopo tredici edizioni il Bellini Festival è una manifestazione riconosciuta di rilevanza turistica dalla Regione Sicilia Assessorato al Turismo Sport e Spettacolo. Da sempre è inserita nel calendario delle iniziative e ha ricevuto il riconoscimento ufficiale del Ministero della Cultura. Quindi ha potuto accedere dallo scorso anno ai fondi F.U.S. e nel 2022 ai triennali assegnati dall’apposita commissione governativa alle rassegne di riconosciuto prestigio. Un risultato che premia il lavoro incessante portato avanti dal Maestro Enrico Castiglione, instancabile Direttore artistico. Rende finalmente onore a Vincenzo Bellini tra i grandi compositori a cui è titolato un’iniziativa nella propria città natale. Pertanto simile a Rossini a Pesaro, Verdi a Parma, Puccini a Torre del Lago, Donizetti a Bergamo.

Ospiti d’eccezione

Bellini Festival è uno dei maggiori eventi che ha conquistato la scena internazionale con le continue dirette televisive e nei cinema dei propri allestimenti operistici. Partecipano le grandi star della musica e dell’opera e vanta prestigiose coproduzioni operistiche.

I luoghi del Bellini Festival a Catania

La rassegna promossa dalla Fondazione Festival Belliniano col portale televisivo www.musicalia.tv, sarà inaugurato al Teatro Metropolitan. Si svolgerà in vari luoghi della Città di Catania, dalla Badia di Sant’Agata a Palazzo Biscari, nelle chiese  e si concluderà al Duomo, dove riposano le spoglie mortali di Vincenzo Bellini. Sarà proposto l’ultradecennale concerto celebrativo.

La Sonnambula

Il Festival aprirà con una nuova produzione de La Sonnambula, opera considerata tra i capolavori assoluti di Vincenzo Bellini. Uno spettacolo messo in scena da un cast di prim’ordine, Laura Esposito e Matteo Falcier, con la regia, le scene e i costumi di Enrico Castiglione. Un attesissimo allestimento operistico che sarà proposto il 23 e 25 settembre al Teatro Metropolitan di Catania, riportando la lirica alla rassegna. Un evento che si inserisce nel solco della rappresentazione Norma nel 2009 per l’inaugurazione del restaurato Teatro Romano di Catania con June Anderson, Gregory Kunde. Anche l’appuntamento del 2012 a Taormina con Daniela Dessì e Gregory Kunde è trasmesso in diretta su RAI 5 e in 700 sale cinematografiche. Nel 2015 la sceneggiatura è presentata al Teatro Greco di Siracusa, con la regia di Castiglione unico a aver firmato la propria versione del capolavoro belliniano nei tre massimi teatri di pietra della Sicilia. 

Alcuni degli spettacoli di Bellini Festival a Catania

Tra i numerosi appuntamenti del Bellini Festival, particolarmente nutrito sarà il calendario di concerti alla Badia di Sant’Agata. Il 24 settembre alle 20 si esibiranno Roberto Abbondanza e Angela Nisi nel concerto Dolente immagine e il 29 Allegretto col pianista Ruben Micieli alla scoperta della musica per pianoforte di Vincenzo. Il 13 ottobre è in programma Vaga luna col soprano Gonca Dogan e il tenore Filippo Micale in omaggio a Giovanni Pacini. Poi il 20 l’Orchestra da camera La Scala suonerà Lo splendore del Belcanto, alternato alla musica sacra Laudamus Te e Virgam Virtutis in varie chiese di Catania. Partecipa l’organista Silvano Frontalini

Il concerto anniversario della nascita di Bellini

L’opera torna in scena con Bianca e Fernando al Teatro Metropolinan il 29 ottobre col coro e l’Orchestra del Festival. Si esibiranno i vincitori del Concorso internazionale per voci liriche Vincenzo Bellini in programma a Catania lo stesso mese con una giuria internazionale. Da tradizione il concerto si svolgerà poi a Parigi, a Puteaux, al Theatre des Hautes-de-Seine per la sezione “Bellini International”. Il 3 Novembre, giorno del 221° anniversario della nascita del compositore, doppio appuntamento. Alle 17.30 ci sarà il momento musicale Belliniana alla Badia di Sant’Agata e il gran finale in serata alle 20 al Duomo. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili: il Coro e l’Orchestra della rassegna proporranno un repertorio di musiche belliniane. Star internazionali saranno annunciate il giorno prima per ovvi motivi di capienza.

Bellini Renaissance

Non manca poi la programmazione della sezione Bellini Renaissance. Si inizia il 23 Settembre alle 19 e fino al 3 novembre, nei saloni di Palazzo Biscari con l’inaugurazione della mostra fotografica curata da Domenick Giliberto. L’esposizione Sulle sacre pietre: NORMA a Taormina è dedicata alla Norma di Bellini messa in scena dal Festival Belliniano nel 2012 al Teatro Antico di Taormina. Un omaggio anche ai numerosi eventi e gala che il Festival ha prodotto e realizzato negli ultimi dieci anni. Saranno proiettati film ai concerti alla Badia di Sant’Agata. Il 29 sarà presentato il video di montaggio Vi ravviso, o luoghi ameni (2007), realizzato da Franco La Magna. Contiene spezzoni di una trentina di pellicole con la musica di Bellini.

Le proiezioni al Bellini Festival a Catania

Il 6 ottobre sarà la volta di Anni difficili (1948), regia di Luigi Zampa. Il 13, al termine del concerto alla Badia di Sant’Agata, sarà proiettato il documentario Nei luoghi del melodramma (2005) regia e montaggio di Simone Pera. Il 20, proiezione del film Norma (2005) per la regia di Boris Airapetian, secondo film-opera tratto dal capolavoro belliniano per eccellenza. Un lavoro interamente girato in Armenia a Erevan, città natale del regista. Infine, il 27, Troppo tardi t’ho conosciuta (1940), regia di Emanuele Caracciolo. Tutti i biglietti sono in vendita nelle abituali prevendite su tutto il territorio nazionale attraverso i circuiti Viva Ticket, Box Office Sicilia, Ticket One. Sono disponibili anche nei punti vendita, edicole e tabaccherie Sisal Pay, oltreché on line sui rispettivi siti e sul sito ufficiale, dove potrà anche trovato il ricco programma.

Immagine da cartella stampa.