giovedì, Giugno 13, 2024

Battaglia di Alcoraz – 1096: vittoria di Pietro I d’Aragona

Nel 1096, la Battaglia di Alcoraz tra il Regno d’Aragona ed il Regno arabo Taifa di Saragozza, in Spagna. Nel conflitto vi sono i condottieri Pietro I ed il monarca Alfonso d’Aragona, contro il capo arabo spagnolo Al – Musta’in II. Alla conclusione dello scontro bellico, segue il successo per le truppe cristiane del sovrano d’Aragona.

Battaglia di Alcoraz: quali sono le cause?

Nei due anni precedenti la Battaglia di Alcoraz, Re Sancho Ramirez d’Aragona guida il suo esercito, nell’assalto della città spagnola di Huesca. Durante lo stesso periodo, nei combattimenti contro i Mori, il monarca d’Aragona perde la vita e salgono sul trono i figli. Da qui, l’acquisizione della corona aragonese per Pietro I ed Alfonso Ramirez, che mantengono l’occupazione di Huesca. Nel 1096, la città spagnola diviene area in possesso del sovrano arabo, del reame Taifa di Saragozza. A fronte di ciò, il capo arabo Musta’in II interviene nella difesa militare della propria città, con la conseguenza della Battaglia di Alcoraz. Nonostante la maggioranza delle truppe musulmane, la guerra si conclude con la vittoria dell’esercito aragonese di Pietro I.

Alfonso il Battagliero

Il sovrano d’Aragona nasce a Jaca nel 1082 e decede a Huesca nel 1134. Con l’assalto del padre alla città di Huesca, Alfonso eredita la carica al trono, dopo la scomparsa del genitore. Inoltre, il nuovo regnante acquisisce anche le cariche di conte di Sobrarbe, Ribagorza ed il reame di Pamplona. Durante l’infanzia, Afonso riceve un’educazione di tipo militare, con la pratica delle armi e gli studi della letteratura. In giovinezza, la formazione del condottiero lo rende capace di governare e diviene un abile guerriero.

Alla salita sul trono d’Aragona con il fratello Pietro I, il comandante prosegue la carriera militare con responsabilità, nella guida dell’esercito. Invece il fratello si occupa delle questioni riguardanti la gestione del reame. Alla scomparsa di Pietro I, il condottiero diviene successore del Regno d’Aragona. Durante la sovranità, il monarca combatte in numerose guerre ed ottiene merito da parte dei regnanti cristiani, con l’appellativo di Alfonso il Battagliero.

In seguito, il Re d’Aragona sposa Urraca, ovvero la figlia del sovrano di León ed entrambi ottengono la proclamazione di monarchi della Castiglia. Poco dopo il matrimonio, scoppiano incomprensioni ed ostilità nella coppia, con la conseguenza di una guerra civile. Tra le cause dei dissidi tra i coniugi, anche l’opposizione del parente Enrico di Borgogna, che ambisce alla conquista del reame di Castiglia. Nel 1110, Alfonso ed Urraca si riappacificano ed insieme sconfiggono i tentativi di Enrico, di acquisire gran parte della corona di Castiglia.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles