Barbie è la fashion doll che, con i suoi mille volti, da più di sessant’anni insegna alle bambine che è possibile realizzare i sogni: Barbie Astronauta, Barbie Maestra, Barbie Veterinaria, Barbie Pilota, Barbie bionda, mora o rossa.

Il colosso storico Mattel ha annunciato l’arrivo di un’importante novità: Barbie disabile. La bambola bionda, con gli occhi azzurri, prototipo di bellezza a cui ambire, diventa più “umana” assumendo caratteristiche diverse. Se tre anni fa, il marchio di fama mondiale, ha iniziato a produrre e commercializzare anche bambole dalla forma fisica più curvy o struccate, per il 2019 intende inserire due importanti novità: la protesi e la sedia a rotelle con tanto di rampa.

Con questo gesto, Mattel, intende educare i più giovani alle diversità partendo dalle persone diversamente abili.: una Barbie mora, vestita alla moda, con grandi cerchi dorati ai lobi ed una protesi alla gamba, e una Barbie bionda, in jeans e occhiali da sole seduta su una sedia a rotelle. Nella confezione della seconda, inoltre, è presente una rampa che permette di superare le barriere architettoniche della Dream House rendendo la bambola indipendente.

Il modello uscirà a Giugno 2019, dapprima in America, e successivamente verrà valutata una commercializzazione anche in altri Paesi tra cui l’Italia, grande fan della bionda di plastica.

Come brand possiamo elevare la conversazione intorno alle disabilità fisiche includendole nella nostra linea di bambole, per portare avanti una visione ancora più multidimensionale della bellezza e della moda.

Produttori Mattel

Per realizzare la bambola con la protesi, Mattel, ha chiesto aiuto ad una giovane aiutante: Jordan Reeves, tredicenne attivista per i diritti dei disabili nata senza l’avambraccio sinistro.

Per quanto riguarda la progettazione della Barbie sulla sedia a rotelle, invece, la società ha lavorato con l’Ospedale Pediatrico di Los Angeles UCLA Mattel Children’s.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here