Apple Daily: la libertà uccisa silenziosamente

0
435

L’Apple Daily è un tabloid fondato ad Hong Kong da Jimmy Lai, nel 1995. È uno dei giornali più noti perchè non ha mai temuto di andare contro corrente, esprimendo sempre liberamente la propria posizione attraverso le proprie pagine. Purtroppo però è diventato un simbolo, un sostegno, un appoggio per tutti i cittadini stanchi di abusi di potere. Per questo motivo Apple Daily scomparirà e con lui se ne andrà un altro pezzo di libertà.


L’ultimo giornale libero di Hong Kong sta per chiudere


Apple Daily: qual è il concetto di libertà?

La libertà è uno degli aspetti che più dona gioia alla vita, all’esistenza di ognuno di noi. Qualcosa che ci fa sentire a volte padroni del mondo e in altri momenti qualcosa che ci spaventa a morte. Purtroppo per questi due principi sui quali si base l’idea di libertà, molte volte quest’ultima diventa pericolosa. Forse però viene categorizzata in questo modo perchè è un aspetto della verità e la verità spaventa sempre. Si potrebbe definire con “uccisione silenziosa della libertà”, il periodo che sta attraversando il tabloid di Hong Kong, Apple Daily, unico giornale libero rimasto e destinato a scomparire.

Il suo fondatore, Jimmy Lai, ha sempre difeso le proprie idee e non ha mai avuto paura di esprimerle tramite le pagine della sua testata. Per questo motivo il giornale è diventato un simbolo per troppe persone che condannano l’ingiustizia e questo fa temere i piani alti. L’Apple Daily è minacciato da tempo, Lai in prigione, le autorità che continuano a soffocare la vera identità del tabloid. Nella giornata di ieri, 21 giugno, è stato annunciato dai dirigenti ancora liberi che la rivista non verrà più stampata. Inoltre non ci sono più i mezzi per stipendiare il personale. Che triste fine che anche in questo caso, ha fatto il concetto di libertà.