Andrea Camilleri è morto. Un grande lutto nazionale

0
274
Andrea Camilleri è morto. Se ne va un grande della cultura italiana.
Andrea Camilleri è morto. Se ne va un grande della cultura italiana

Andrea Camilleri è morto. Il famoso scrittore se ne è andato stamattina all’ospedale Santo Spirito di Roma.

“Le condizioni sempre critiche di questi giorni si sono aggravate nelle ultime ore compromettendo le funzioni vitali – chiarisce il bollettino dell’ospedale -. Per volontà del maestro e della famiglia le esequie saranno riservate. Verrà reso noto dove portare un ultimo omaggio”.

Andrea Camilleri era un uomo di cultura, di grande cultura. Poliedrico ai massimi, si occupava di scrittura, sceneggiatura, regia, insegnamento, e tanto altro. Classe 1925, si appassiona alla letteratura frequentando assiduamente la biblioteca di Enna, nella sua Sicilia. Il talento teatrale non passa inosservato e, dopo alcune esperienze professionali, nel 1949 viene ammesso all’ accademia di Arte drammatica Silvio d’Amico di Roma, come unico allievo di regista. Nella sua vita ha occupato il ruolo di regista in più di 100 opere teatrali, la gran parte delle quali erano drammi di Pirandello. Non solo teatro, anche televisione e narrativa. Nel 1957 infatti approda in RAI e nel 1978 riempie le librerie italiane con “Il corso delle cose”.

Sono infiniti i suoi contributi artistici. Tuttavia non si può non citare il commissario Montalbano. Questo personaggio appare per la prima volta in “La forma dell’acqua” ma riscuote un successo capillare attraverso la serie televisiva iniziata nel 1999. Protagonista il noto Luca Zingaretti, “Il commissario Montalbano” continua ancora oggi a intrattenere generazioni diverse nei salotti italiani, appassionando famiglie intere alle vicende di questo personaggio siciliano schietto e leale, proprio come colui che lo ha creato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here