Trenitalia: stop e limitazioni ferroviarie sulla tratta Milano-Bologna, per controlli sanitari

0
900

Le prime stazioni chiuse

Da venerdì 21 la stazione di Codogno era stata chiusa da Trenitalia per evitare il contagio di altre persone, perché ritenuta una delle cittadine focolaio del virus. Il giorno dopo, con l’aumento dei contagi che ora supera i 150 e conta quattro vittime (in tutta Italia), svariati comuni del lodigiano sono stati chiusi in quarantena e hanno dato lo stop alle loro stazioni ferroviarie. Perché ritenute zone ad alto rischio di contagio, oltre le stazioni dei treni anche le strade che portano a quei paesi sono chiuse e sorvegliate dalle forze dell’ordine.

Casalpusterlengo, Trenitalia
Stazione Casalpusterlengo

Stop e limitazioni sulla tratta Milano-Bologna

Alle 13:30 di oggi, lunedì 24 c’è stato uno stop e limitazioni ferroviarie sulla tratta Milano-Bologna, per controlli sanitari. Questi accertamenti dello stato su queste tratte ferroviarie, sono fatti in via precauzionale per contrastare la diffusione del Coronavirus. Quindi, per tutte le tratte che hanno come stazione di intermezzo o capolinea Casalpusterlengo potranno subire stop o limitazioni. Stesso identico discorso, vale per una delle tratte più trafficate del nord Italia: la Milano-Bologna per la quale Trenitalia fa sapere che si sta muovendo. Queste le parole dell’azienda ferroviaria, in merito ai treni fermi sulla tratta Milano-Bologna: «È in corso la riprogrammazione dei servizi di trasporto – ha fatto sapere Trenitalia -. I treni a media e lunga percorrenza della linea alta velocità Torino – Milano – Roma – Salerno subiranno cancellazioni o deviazioni di percorso via Verona/Padova, con un allungamento medio dei tempi di viaggio di 90 minuti. Per i treni regionali sulla linea Milano – Bologna e Bologna – Poggio Rusco possibili cancellazioni e limitazioni» Conclude poi Trenitalia per cercare di placare il disagio ferroviario. «Saranno attivati servizi sostitutivi con autobus fra Lodi e Piacenza e fra Bologna e Poggio Rusco». Per ulteriori informazioni sulle modalità di sostituzioni e a quali orari basterà guardare sul sito ufficiale di Tranitalia.

Commenti