Tianzhou-3 raggiunge la stazione spaziale Tiangong

0
233
Tianzhou-3

Il progetto cinese è quello di lanciare una stazione spaziale entro la fine del 2022. Grazie a Tianzhou-3, la meta si avvicina.

Tianzhou-3: cos’è?

Come le precedenti missioni di Tianzhou, il veicolo spaziale Tianzhou-3 è partito dal Wenchang Satellite Launch Center di Hainan, in Cina. Si tratta della seconda missione di rifornimento del carico al modulo centrale di Tianhe (TCM) della stazione spaziale Tiangong in costruzione, che trasporta oltre sei tonnellate di rifornimenti. Il veicolo spaziale è attraccato con successo al porto di poppa del TCM sette ore dopo il lancio, dove rimarrà fino a dopo l’arrivo di Shenzhou previsto per il 13 ottobre. La nave da carico Tianzhou ha diverse e notevoli differenze con le stazioni di Tiangong. Ha solo tre segmenti di pannelli solari (contro i 4 di Tiangong) e 4 motori di manovra. Lunedì scorso Pechino ha lanciato la navicella cargo per consegnare rifornimenti ai suoi Stazione spaziale Tiangong e prepararsi per una seconda missione, stavolta con equipaggio, prevista per il prossimo mese.

Tianzhou-3: la quinta missione di volo cinese

Il Tianzhou 3 parte per la prima volta grazie a un sistema di viaggio automatico. Il cargo parte a bordo di un razzo Long March 7 Y4, alle 15:10, appena tre giorni dopo il ritorno sulla Terra dei primi astronauti dell’equipaggio. Questa è la quinta missione di volo nella fase di costruzione e verifica tecnologica della stazione spaziale cinese Tiangong. Tianzhou entra in orbita a dieci minuti dal decollo e apre i suoi pannelli solari. La China Manned Space Agency in forma che tutto è andato per il verso giusto: il lancio è un successo. Tianzhou 3 attracca alle ore 22:08. “Una volta che siamo giunti nella finestra di lancio, il sistema ha iniziato automaticamente il conto alla rovescia. Non ci sono grossi pulsanti rossi da premere”, dichiara un portavoce dell’agenzia. “L’errore umano è un rischio ridotto al minimo”.

Sei tonnellate di carico

La CMSA dichiara che Tianzhou 3 trasportava circa 6 tonnellate di carico. Due terzi del carico erano rifornimenti destinati al prossimo equipaggio della stazione spaziale. Il resto comprendeva attrezzatura e forniture per esperimenti. La navicella trasportava anche componenti per la costruzione di quella stazione spaziale che Pechino ha in mente di aprire a fine 2022.