sabato, Aprile 13, 2024

Thailandia: Freemuse chiede la scarcerazione di Ammy

Un attivista e musicista anti-governativo, Chaiamorn Ammy Kaewwiboonpan, è stato accusato di aver bruciato il ritratto del Re di Thailandia Maha Vajiralongkorn. Ora, l’attivista si trova in carcere a Bangkok dal 3 marzo.

Chi è il musicista arrestato?

Chaiamorn Ammy Kaewwiboonpan è un musicista e attivista, di 32 anni. Ammy è, anche, il cantante della nota band thailandese i Bottom Blues. Secondo il Bangkok Post, il cantante è stato arrestato in relazione ad una protesta organizzata fuori dalla prigione di Bangkok, il 28 febbraio. Lì, si trovava per sostenere altri quattro membri reclusi del movimento di protesta thailandese, Free Youth Movement.

Le manifestazioni in Thailandia

L’appello di Freemuse per Ammy

Di oggi, 12 marzo, è l’appello lanciato da Freemuse per la liberazione di Ammy. Freemuse è un’organizzazione non governativa internazionale indipendente che sostiene la libertà di espressione artistica e la diversità culturale. L’organizzazione, per parole del direttore esecutivo, Srirak Plipat dichiara che:

“Arrestare Chaiamorn ‘Ammy’ Kaewwiboonpan per il suo attivismo è una restrizione illegittima della libertà di espressione viola gli obblighi legali della Thailandia ai sensi delle leggi internazionali come l’ICCPR e l’ICESCR. Chiediamo alle autorità thailandesi di rilasciare immediatamente Chaiamorn Kaewwiboonpan dalla prigionia e di far cadere tutte le accuse che potrebbero essere mosse contro di lui. La Thailandia deve aderire alle leggi internazionali e fornire agli artisti e alle persone lo spazio per esprimersi liberamente. Anche quando le loro opinioni non sono d’accordo o criticano il governo o le sue azioni “.

Free Ammy

L’arresto di Ammy è preoccupante alla luce del rapporto State of Artistic Freedom 2021. Nel quale l’organizzazione ha espresso molta preoccupazione per le detenzioni e le ripercussioni contro gli artisti in Thailandia. In particolare, quando questi partecipano alle proteste politiche. Per chiarezza, i giovani chiedono la riforma della monarchia nazionale.

Lesa maestà cos’è?

Le accuse rivolte ad Ammy sono gravi. Infatti è accusato sia di incendio doloso che lesa maestà. Ossia il divieto di insulto o minaccia nei confronti della famiglia reale. L’applicazione dell’articolo 112 infligge pene severe a chiunque sia accusato di diffamare la monarchia. Sino a 15 anni di carcere. Negli ultimi cinque mesi almeno 61 persone sono già state accusate di lesa maestà secondo i dati del gruppo Thai Lawyers for Human Rights. Per onor di cronaca, Ammy ha confessato di aver bruciato il ritratto reale in una post pubblicato su Facebook. Dicendo che era “un’idea sciocca” ed ha sottolineato il valore simbolico nascosto dietro l’incendio del ritratto. Ma le indagini sono ancora in corso e sarà la corte ad avere l’ultima parola.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles