La Spal non riparte dopo la sconfitta dell’ultima giornata contro l’Inter, il Cagliari invece risale in classifica e sfata il tabù della trasferta al Mazza. Decidono le reti di Barella e Joao Pedro, che permettono la squadra sarda di risalire in classifica e attendere con più fiducia la gara in casa contro il Sassuolo.

Bene il Cagliari, molto ordinato e organizzato, e che non mette mai a rischio la vittoria, complice anche una Spal non proprio in giornata. Primo tempo da ritmi bassi e poche emozioni. L’equilibrio viene rotto in tempi brevi dal gol di Barella, che respinge una non perfetta respinta di Gomis su cross di Sau da destra. E’ il primo goal di Barella nella nostra massima serie. Joao Pedro con una spettacolare rovesciata dal limite sfiora il raddoppio. Nel finale di primo tempo la Spal si ricorda di essere in campo, ma non impensierisce troppo Cragno, bravo a sventare un paio di traversoni pericolosi della squadra della città di Ferrara.

La Spal, in realtà, ha un sussulto anche all’inizio del secondo tempo: palo del solito Lazzari. Ma è solo una fiammata. Il Cagliari torna a macinare gioco e dominare in mezzo al campo, con Gomis salva su Pavoletti, che poi sfiora il raddoppio al 22’ della ripresa. Al quarto d’ora episodio dubbio con Capuano che ferma Paloschi lanciato a rete, per l’arbitro è solo giallo e la Var non interviene. Al 67′ ancora Pavoletti pericoloso con un sinistro dal limite che finisce di poco a lato. Il raddoppio è nell’aria, e infatti arriva un minuto dopo con un bellissimo tiro dai 25 metri di Joao Pedro, che fa esplodere un destro davvero imprendibile per Gomis, incolpevole. Al 78′ punizione di Borriello, ma Cragno è bravo a respingere con i pugni. Il portiere del Cagliari si ripete qualche minuto dopo anche su Bonazzoli, appena entrato, e allo scadere, quando sventa da campione una conclusione di Viviani deviata. Il Cagliari porta a casa la prima vittoria fuori casa, lontano dalla Sardegna Arena, vero punto debole della squadra sarda, e risale in classifica. Per la Spal mercoledì il difficile esame a San Siro, contro il Milan.

 

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here