Sfilata Armani senza musica alla Milano Fashion Week 2022

Giorgio Armani decide di rimuovere la musica dalla sua sfilata alla Milano Fashion Week 2022 in segno di rispetto verso tutte le vittime della guerra in Ucraina.

0
434
Sfilata Armani MFW 2022
Sfilata Armani senza musica per solidarietà alla popolazione ucraina (screenshot Instagram).

Giorgio Armani non è rimasto indifferente alla guerra Russia-Ucraina. Lo stilista ha presentato alla Milano Fashion Week la nuova collezione per l’Autunno-Inverno 2022/23 nel silenzio. Qualche giorno fa aveva già stupito tutti, annunciando che 400 posti in presenza all’evento sarebbero andati ai suoi dipendenti anziché ad influencer e ospiti d’onore. Poi, quando è arrivato il momento della sfilata Armani il 28 febbraio, ha voluto che le modelle giungessero in passerella non accompagnate dalla musica.

Sfilata Armani nel silenzio per rispetto verso le vittime della guerra in Ucraina

All’inizio della sfilata Armani alla MFW 2022, una voce fuori campo ha diffuso il seguente messaggio: “La mia decisione di non usare nessun tipo di musica presa in segno di rispetto per tutte le persone coinvolte nella tragedia in corso in Ucraina”. E così il pubblico presente ha osservato le nuove creazioni dello stilista italiano in una inedita e quantomai significativa atmosfera di sobrietà, di silenzio, per non dimenticare l’ennesima tragedia che sta affliggendo il mondo. Il primo segnale forte lanciato dal mondo della moda contro il conflitto scoppiato nell’Europa orientale.

Quarta giornata MFW: i look che faranno tendenza

“Non vogliamo festeggiare perché qualcosa intorno a noi ci disturba molto”

Nella conferenza stampa successiva allo show dell’ultima giornata della Milano Fashion Week, Giorgio Armani si è soffermato proprio su quanto accaduto durante l’evento: “Qualche ora prima ho pensato a cosa potevo fare io per ciò che succede, non è l’invio di soldi o vestiti ma segnalare il mio battito del cuore per questi bambini”, ha esordito con commozione lo stilista emiliano. “La cosa migliore è dare il segnale che non vogliamo festeggiare – ha proseguito – perché qualcosa intorno a noi ci disturba molto. Così ho detto: non voglio musica, le ragazze erano emozionate più che per qualsiasi musica, e i capi ne hanno guadagnato al 100%”.

Il lusso senza sfarzo di Giorgio Armani

Presso il teatrino Armani di Via Borgonuovo si è tenuto così l’appuntamento della Milano Fashion Week per la collezione Autunno-Inverno 2022/23 senza alcun tipo di colonna sonora. Lo stile è quello tipico di Re Giorgio, con la sua eleganza per niente ostentata. Gli abiti sono caratterizzati da una morbidezza che rende le silhouette fluide e allungate, accompagnate dai tagli rigorosi dei completi e dalle decorazioni che si rifanno all’Art Déco. La sfilata Armani non poteva non contenere il gusto innato dello stilista per il movimento, dato nella nuova linea A/I 2022-23 dai ricami astratti di cristalli sfumati sul nero e dai colori pastello. Infine, tra gli accessori prevalgono le maxi-pochette di velluto, mentre le scarpe sono soprattutto gli stivali fascianti e alti come calze.