Nella XXIV giornata di Serie B il Carpi vince a Salerno mentre Venezia e Foggia superano rispettivamente il Bari e l’Avellino

 

SALERNITANA – CARPI 1-2

All’Arechi i biancorossi si portano in vantaggio sul finale di primo tempo grazie alla conclusione da fuori di Poli, i padroni di casa reagiscono e trovano subito il pari al 45′ con Sprocati che batte Colombi in uscita su assist di Monaco; nella ripresa entrambe le squadre attaccano alla ricerca del gol vittoria, Calabro sostituisce Garritano con Pasciuti e al 73′ gli ospiti si portano in vantaggio con la deviazione di Verna su cross di Mbakogu che vale la vittoria finale per 1-2.

Con questi tre punti il Carpi si porta a ridosso della zona playoff raccogliendo la seconda vittoria consecutiva mentre la Salernitana incassa la terza sconfitta nelle ultime cinque gare e rimane in tredicesima posizione con 30 punti

 

VENEZIA – BARI 3-1

Nel primo tempo partono forte i padroni di casa che si portano sul 3-0 dopo soltanto 36′ grazie al gran destro da fuori di Stulac e alla doppietta di Litteri che prima segna di testa su cross di Falzerano poi si ripete su assist di Domizzi; nella ripresa il Bari accorcia le distanze con il bel destro al volo di Sabelli e prova a ribaltare il risultato forte della superiorità numerica per l’espulsione di Litteri per doppia ammonizione ma la squadra di Inzaghi riesce a controllare la partita e a mantenere il vantaggio intatto.

Termina così 3-1 la sfida tra Venezia e Bari, con questa vittoria i padroni di casa rimangono in zona playoff a 35 punti agganciando proprio il Bari di Grosso a secco di vittorie da otto partite consecutive.

 

FOGGIA – AVELLINO 2-1

Partita a porte chiuse quella tra Foggia e Avellino che si sblocca al 10′ grazie al gol di Asencio su assist di Migliorini, immediata la reazione dei padroni di casa che prima pareggiano i conti con Nicastro su invito di Mazzeo ma sprecano l’occasione di portarsi in vantaggio nel finale di primo tempo con il rigore fallito da Mazzeo per un fallo da espulsione di D’Angelo.

L’attaccante rossonero si fa perdonare nella ripresa quando riesce a segnare il 2-1 al 68′ grazie alla deviazione vincente su cross di Gerbo; gli ospiti non riescono a reagire anche a causa dell’inferiorità numerica, termina così 2-1 la sfida tra Foggia e Avellino.

Vittoria fondamentale per i padroni di casa che si portano così fuori dalla zona playout con 28 punti mentre i Lupi rimangono in quattordicesima posizione a quota 29.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here