Serie B, 26a giornata. I risultati

Nella 26a giornata di serie B, tonfo incredibile del Parma contro un super Empoli. Pari tra Novara e Spezia e Virtus Entella e Pescara.

0
304

Novara – Spezia 1-1

Allo stadio Silvio Piola va in scena il match tra Novara e Spezia.

Ha avuto un impatto positivo l’arrivo in panchina di Mimmo Di Carlo, che ha preso il posto di Eugenio Corini: il tecnico di Cassino ha infatti raccolto 3 punti sul difficile campo del Cittadella grazie alla tripletta dell’ex Benevento Puscas.
Buon momento anche per Lo Spezia che vede la zona playoff distante solo 2 lunghezze.

Per quanto riguarda le formazioni, Mimmo Di Carlo conferma il 3-4-1-2 con la coppia d’attacco SansonePuscas. Moscati ricoprirà il ruolo di trequartista, RonaldoDickmann e Calderoni a completare il centrocampo. Davanti alla porta difesa da Montipò conferme per il terzetto formato da Golubovic, Mantovani e Chiosa.
Fabio Gallo schiera il suo Spezia 4-3-1-2: Forte ad agire al fianco di Granoche, con Mastinu a supporto. A centrocampo Mora insieme a Bolzoni e Pessina.

Al 14′ prima grande occasione della partita per lo Spezia: traversone con il destro di Walter Lopez dalla sinistra per l’ottima torsione di Granoche di testa manda di pochissimo a lato del palo.
Al 19′ ancora la squadra ospite pericolosa con De Col: il terzino cerca il traversone, che diventa un tiro quasi a sorprendere Montipò, costretto a deviare di pugno.
Al 23′ si sveglia anche il Novara, sponda aerea in area di rigore di Puscas per l’inserimento di Moscati che calcia di prima intenzione trovando il salvataggio quasi sulla linea di Walter Lopez.
Al 25′, gol della squadra di casa con Puscas: discesa sulla sinistra di Calderoni e traversone spedito al centro per lo stacco di testa vincente del numero 32.

Al 39′ pareggia lo Spezia con Forte: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il numero 9 intercetta un pallone spiovente e calcia da distanza ravvicinata.

Nel 2° tempo le compagini cercano il gol della vittoria, ma il risultato non cambia: finisce 1-1 allo stadio Piola, decisivi Puscas e Forte nella prima frazione.

Virtus Entella – Pescara 0-0

Al Comunale di Chiavari va in scena il match tra Virtus Entella e Pescara, valevole per la 26^ giornata di Serie B.

Per quanto riguarda le formazioni, Aglietti schiera un 3-5-2 con Ardizzone a centrocampo e Aramu in attacco.
Nessuna novità sostanziale nel 4-3-3 pescarese disegnato da Zeman: Mancuso e Yamga agiranno a supporto della punta centrale Pettinari.

Subito Virtus Entella pericolosa con Aramu: il numero 30 riceve al limite dell’area e si sistema la palla per la conclusione potente di mancino. Intercetta il portiere ospite, che ribatte fuori dallo specchio.
Al 29′ ci prova il Pescara con Brugman, con la palla che termina alta di pochissimo.

Nella 2a frazione ci prova ancora Aramu con un tiro insidiosissimo direttamente da punizione. Calcia basso e forte da circa trenta metri, costringendo Fiorillo alla risposta in tuffo.
Al 65′ portiere ospite ancora super su Aramu: La Mantia libera il compagno pronto al tiro mancino da fuori, il pallone viene parato alla grande da Fiorillo.
Al 73′ ancora Virtus Entella pericolosa con Aramu che scheggia l’incrocio: davvero sfortunato l’attaccante di casa, che ha cercato di inquadrare la porta in ogni modo senza riuscirvi.

Virtus Entella e Pescara si dividono la posta in palio, concludendo la loro sfida con il risultato finale di 0-0. La squadra di Aglietti resta invischiata nella zona calda della classifica mentre gli abruzzesi restano a centro classifica.

Empoli – Parma 4-0

Allo stadio Castellani va in scena l’attesissimo match tra Empoli e Parma, valido per la 26a giornata di Serie B.

Per le formazioni, 4-3-1-2 confermato per Andreazzoli: in avanti ancora  il tandem d’attacco CaputoDonnarumma, alle loro spalle agirà lo sloveno Zajc.
4-3-3 per il Parma, con Iacoponi in veste di terzino sinistro. Giocano dal 1′ Ciciretti e Ceravolo, con Da Cruz a completare il tridente d’attacco.

Al 10′ primo vero squillo dell’Empoli, con un tiro improvviso di Krunic dal limite dell’area. Attento Frattali, che blocca la sfera in due tempi.
Al 13′ squadra di casa in vantaggio con il solito Donnarumma: incredibile contropiede dei ragazzi di Andreazzoli, con il numero 9 a concludere in rete a porta sguarnita.
5 minuti più tardi, clamoroso errore sotto porta del Parma con Da Cruz: Ceravolo scappa sulla destra e serve in mezzo il numero 15, che a porta spalancata colpisce di coscia centrando Gabriel in uscita a salvare il risultato.
Al 41′ raddoppia l’Empoli ancora con Donnarumma: svarione difensivo del Parma, lo sfrutta Krunic, il cui tocco libera ancora il numero 9, bravo a trafiggere Frattali.

La 2a frazione si apre con il tris di Caputo, che segna il suo ventesimo gol in campionato: su calcio di punizione, Zajc libera il numero 11 che tutto solo davanti a Frattali mette dentro il 3-0.
Prima del fischio finale c’è spazio per il poker della squadra di casa con Maietta: contropiede letale dell’Empoli condotto da Rodriguez, il Parma non rientra, il numero 3 segue l’azione dello spagnolo e mette la sua firma sul match.

Clamorosa débacle per il Parma, che al Castellani cade clamorosamente perdendo 0-4 contro un super Empoli. Sesta vittoria consecutiva per i ragazzi di Andreazzoli.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here