Serie A, Simeone non porta la Fiorentina oltre lo 0-0 contro il Genoa

Finisce con un pareggio senza reti la agar disputata allo stadio Franchi tra Fiorentina e Genoa.

0
304

Nel pomeriggio di Serie A la Fiorentina e il Genoa non vanno oltre lo 0-0. Un punto che non serve a nessuno delle due squadre: la Viola non approfitta della sconfitta di Milan e Torino, lasciando invariata la zona d’accesso per l’Europa League; il Genoa non si allontana dalla zona bassa della classifica, come le ultime quattro.

Le formazioni ufficiali:
Fiorentina (4-3-3): Sportiello; Laurini, Pezzella, Astori, Biraghi; Veretout, Badelj, Benassi; Chiesa, Simeone, Thereau. All. Pioli
Genoa (3-5-2): Perin; Izzo, Spolli, Zukanovic; Rosi, Brlek, Veloso, Bertolacci, Migliore; Pandev, Taarabt. All. Ballardini

Solo la Fiorentina riesce ad esprimere bene il suo gioco, senza però riuscire a concretizzare davvero. Il Genoa invece è costretto a subire una Viola migliore. Al 5 minuto Taarabt è autore di un’azione personale con un’ottima conclusione, ma Sportiello è bravo a deviare in calcio d’angolo. La seconda chance della partita è invece per i padroni di casa: al 41′ Simeone in area di rigore si smarca, ma non trova la porta. Alla ripresa la squadra di Pioli scende con una grinta in più. In due minuti sempre Simeone si rende pericoloso, prima di testa con un colpo di testa su sviluppi di calcio d’angolo e poi un tiro di prima intenzione. Sempre il Cholito al 64′ sfiora la traversa che potrebbe portare la Viola in vantaggio. Dopo questa, la partita non dà altre emozioni e viene fischiata la fine dall’arbitro.

Il migliore in campo è sicuramente Chiesa (voto 6,5), che crea tanto fuori dall’area di rigore e porta spesso i suoi compagni a calciare verso la porta. Non benissimo il Cholito Simeone (voto 5,5), come sempre bravo a muoversi in area, ma pecca per non aver concretizzato, specialmente in tre occasioni. D’altra sponda il migliore è Perin (voto 6): ci mette del suo per evitare la vittoria della Fiorentina. Invece Taarabt (voto 5,5) è il protagonista della prima mezz’ora del Grifone, poi scompare.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here