mercoledì, Febbraio 28, 2024

Russia: libro di testo sostiene che l’unificazione tedesca è una “annessione”

Un libro di testo delle scuole superiori in Russia sostiene che l’unificazione tedesca è una “annessione”. La Russia del presidente Vladimir Putin cerca di riscrivere la storia.

Libro di testo della Russia sostiene che l’unificazione tedesca è una “annessione”

Un nuovo libro di storia delle scuole superiori russe sostiene che la riunificazione tedesca, avvenuta il 3 ottobre 1990, fu un’annessione della DDR. Il libro è stato pubblicato nel settembre 2023. Gli autori sono Vladimir Medinsky, ex ministro della Cultura russo e consigliere del presidente Vladimir Putin, e Anatoly Torkunov, rettore dell’Istituto di relazioni internazionali di Mosca.

Secondo gli esperti, la Russia di Putin sta cercando di riscrivere la storia.  “Si tratta di una classica reinterpretazione della storia”, ha affermato Niko Lamprecht, presidente dell’Associazione federale degli insegnanti di storia. “Il presidente Putin ha fatto questo in vari aspetti negli ultimi 20 anni. Ora ha capovolto le cose. Putin ha completamente riscritto la storia. Dal suo punto di vista, l’Impero russo ha tutto il diritto di riprendersi il territorio. La cosa non ha nulla a che fare con la storia basata sui fatti o con il diritto internazionale”, ha aggiunto.

Il cambiamento nei libri russi

Un libro di testo del 2021 descrive gli eventi del 1989 e del 1990 come una rivoluzione pacifica dovuta a una profonda crisi politica nella DDR. La via d’uscita potrebbe essere trovata solo attraverso “un cambio di potere”, suggerisce il libro di testo del 2021. Secondo le autorità russe questo “vecchio” libro di testo offre solo un “livello base”. Dal 1° settembre 2023, il nuovo libro di storia, chiamato anche “Libro Medinsky”, promette una visione più profonda. C’è un passaggio nel “Libro Medinsky” che definisce il ritiro delle truppe sovietiche dall’Europa orientale nel 1989 una “decisione sconsiderata”. “Una decisione che indebolì la presenza militare dell’Unione Sovietica nei paesi dell’Europa orientale e portò a un forte aumento del sentimento nazionalista e antisovietico. L’Occidente collettivo non ha esitato a trarre vantaggio da questi sviluppi”, scrivono gli autori. Il libero afferma anche che “la DDR è stata rilevata” dalla Germania Ovest. Questa affermazione è illustrata con la foto storica di un poster del 1990: “Ovest e Oriente insieme. Futuro per la Germania e l’Europa”. Direttamente sotto gli autori del libro spiegano: “L’annessione alla Repubblica federale di Germania ha scatenato l’euforia nella società tedesca”.


Leggi anche: Russia: Corea del Nord apra “missioni diplomatiche” a Donetsk e Lugansk

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles