Un bambino di 10 mesi è morto questa mattina in un asilo nido a Roma, in zona Appio.

Secondo quanto riferito dalle maestre il piccolo stava dormendo quando si sono accorte che non dava più segni di vita. Al momento di svegliarlo per la pappa, una delle educatrici ha notato le labbra scure del piccolo che già non si muoveva né respirava.

Allertati subito i soccorsi le maestre hanno ricevuto indicazioni dagli operatori in attesa dell’arrivo dell’ambulanza del 118 e dell’automedica. Ogni tentativo per rianimarlo è però stato vano. L’autopsia sarà effettuata all’istituto di medicina legale del Policlinico Tor Vergata martedì, al più tardi giovedì.

Dai primi risultati sarà possibile accertare l’ipotesi della morte naturale, la prima avanzata dai medici del 118 e dai carabinieri di piazza Dante, impegnati nelle indagini.

Intanto sono state ascoltate dai carabinieri di piazza Dante, tre educatrici e un’addetta alla mensa. Pochi i dubbi sulla causa naturale del decesso del piccolo che, stando a quanto riferito dalla mamma, non soffriva di alcuna patologia.

Alle dipendenti del nido privato è stato chiesto cosa avesse mangiato, sebbene i sanitari del 118 e il medico che lo hanno intubato abbiano accertato che le vie aeree erano libere escludendo così l’ipotesi del soffocamento.

Il bimbo aveva infatti mangiato solo un omogeneizzato alla frutta un’ora prima di dormire. Prima di aprire un fascicolo di indagine, la Procura di Roma attende i risultati dell’esame esterno sul corpo del bambino.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here