Qualità della vita: le migliori 10 città al mondo

0
437

Abbiamo spesso trattato, nei nostri articoli, della qualità della vita nelle varie città e nei vari continenti. Questa volta ne citeremo 10, secondo la società di consulenza HR Mercer le migliori al mondo in cui vivere.

Quanto è alta la qualità della vita nelle migliori città?

Cominciamo dicendo che il concetto di “bellezza” è soggettivo. Tutti noi potremmo citare almeno una città, sia che l’abbiamo visitata o no, dove ci piacerebbe poter vivere: anche se sappiamo bene che c’è un’enorme differenza tra vivere in un luogo per pochi giorni e decidere di trasferirsi. I criteri di qualità della vita sono un po’ meno soggettivi, almeno secondo HR Mercer. Si parla di scuole e istruzione, di ambiente politico e sociale, di considerazioni mediche e sanitarie, di attività ricreative e molto altro. La scorsa primavera quindi, dopo aver esaminato oltre 450 città, ecco l’elenco di 10 dove sembra sia meglio vivere.


La qualità della vita in Europa Copenaghen e Vienna tra le città più vivibili nel 2021


Vienna, Austria

Che Vienna e l’intera Austria siano bellissime, è fuori di dubbio. In particolare, la capitale austriaca riscuote sempre un enorme successo: merito dell’economia stabile, della ricca scena culturale (opere, musei, teatri), oltre che dei trasporti pubblici efficienti, dei sistemi educativi consolidati e degli alti livelli di sicurezza. Per quanto riguarda le bellezze della città… parlano da sole.

Zurigo, Svizzera

Al secondo posto di questa classifica, Zurigo batte Ginevra, ed è una delle due città svizzere presenti nella top 10. La sua economia in continua espansione, gli spazi verdi e pubblici ben progettati e le numerose attività culturali la aiutano a rimanere in vetta.

Auckland, Nuova Zelanda

Per scendere alla terza posizione dobbiamo spostarci dall’altra parte del mondo. La prima cosa da segnalare è che Auckland è una delle città più sicure al mondo, con un tasso di criminalità tra i più bassi. Oltre a questo, i neozelandesi sono fermamente convinti che sia necessario trovare il giusto equilibrio tra lavoro e vita privata: questo migliorerebbe la qualità della vita e abbasserebbe i livelli di stress.

Monaco, Germania

Potrebbe bastare dire che a Monaco hanno sede due delle 100 migliori università al mondo, l’Università di Monaco e l’Università Tecnica di Monaco. Ma naturalmente c’è dell’altro. Ad esempio i più di 20 parchi e spazi verdi: ma anche, e soprattutto, l’ottimo sistema di trasporti pubblici (autobus, metropolitana, treno).

Vancouver, Canada

I punteggi ricevuti per sicurezza, assistenza sanitaria, istruzione, cultura, infrastrutture e ambiente sono più che rispettabili. Oltre a questo, il 52% dei suoi abitanti parla una seconda lingua oltre all’inglese.

Düsseldorf, Germania

La Germania piazza ben tre città in questa classifica, e questa è la seconda dopo Monaco. Come a Monaco ci sono moltissimi parchi e spazi verdi: ma Düsseldorf ha anche un’altra particolarità. Il connubio tra eleganza metropolitana e Vecchio Mondo ha attirato moltissime aziende di pubblicità, telecomunicazioni, moda e vendita al dettaglio. Ad oggi è una delle città della moda più influenti al mondo.

Francoforte sul Meno, Germania

Un gradino più sotto è Francoforte sul Meno, con un forte settore degli affari. Qui infatti hanno sede la Banca Centrale Europea, la Borsa di Francoforte, la Fiera Commerciale di Francoforte e la Banca Federale Tedesca. Ma togliendo tutto questo, la città è vivibile anche per moltissimi altri motivi.

Ginevra, Svizzera

E dopo Zurigo, Ginevra è la seconda città svizzera presente in classifica. Qui sono tre le lingue ufficiali (tedesco, francese e italiano), più il romancio, considerata semi ufficiale: un quarto dei residenti però parla anche inglese. Secondo centro finanziario del Paese, ospita le sedi dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, delle Nazioni Unite e della Conferenza delle Nazioni Unite per il commercio e lo sviluppo.

Copenaghen, Danimarca

Anche di Copenaghen abbiamo già parlato come uno dei luoghi più felici del mondo. Anche qui i tassi di criminalità sono piuttosto bassi, e sussiste un buon equilibrio tra lavoro e vita privata. Aggiungiamo poi le opportunità culturali, l’efficienza ambientale e l’istruzione: le premesse ci sono tutte.

Sydney, Australia

A chiudere la classifica Sydney, considerata una delle città più vivibili al mondo. Con le sue spiagge, la sua scena artistica, il suo forte settore finanziario la aiutano a mantenere il suo posto. Ma anche il salario minimo elevato, le opportunità lavorative, l’atmosfera positiva per gli studenti e lo splendido paesaggio sono altri punti a suo favore.