Governo polacco conferma la costruzione del nuovo aeroporto centrale

0
150

Il presidente della Polonia, Andrzej Duda, e il primo ministro, Mateusz Morawiecki, hanno dichiarato congiuntamente che procedono i preparativi per la costruzione del Cpk, il progetto del nuovo aeroporto al centro della Polonia.

La costruzione dell’aeroporto che sarà il baricentro di tutta la nuova rete di infrastrutture, collegato a ferrovia e autostrade, dovrebbe iniziare nel 2023 e, secondo i piani del governo, il primo aereo dovrebbe decollare dal nuovo aeroporto alla fine del 2027. Il presidente Duda ha sottolineato il grande impatto che il Cpk avrà sull‘economia polacca e anche sulle rotte dei trasporti dell’Europa centrale e orientale. Duda ha affermato che grazie al Cpk la Polonia sarà un nuovo grande hub di interscambio commerciale.

Inoltre, la nuova rete ferroviaria, che fa parte dell’intero piano del Cpk, consentirà un rapido collegamento tra il nuovo aeroporto e tutte le regioni polacche. La costruzione della nuova rete ferroviaria e stradale collegata al Cpk avverrà anche grazie ai fondi dell’Unione europea. Il premier Mateusz Morawiecki ha parlato dell’importanza di questi ingenti investimenti anche per superare la crisi economica in quanto tali progetti generano posti di lavoro sia durante il processo di investimento che dopo l’apertura. Morawiecki ha aggiunto che oltre ai posti di lavoro nel settore dell’aviazione e dei trasporti, a godere del Cpk saranno anche comparti come l’industria alimentare, l’agricoltura e l’edilizia.

È stata fondata una società che coordina le attività ed è già stato annunciato il concetto iniziale dei cosiddetti raggi ferroviari, ovvero il piano della rete di accesso a Cpk. Il presupposto è che da qualsiasi grande città l’accesso ferroviario al Cpk di Baranow non dovrebbe richiedere più di due ore e mezza. La ferrovia ad alta velocità serve anche a collegare le singole regioni del paese, entrando così a far parte della normale rete di comunicazione del paese. Il progetto mira anche a creare una rete di accesso stradale.

In questo momento, è noto che nell’ambito di questo segmento di investimento si devono espandere frammenti dell’autostrada A2, che passa vicino a Baranow. In alcune sezioni verrà estesa a tre corsie e in altre a quattro corsie. L’acquisto di terreni per la costruzione dell’aeroporto stesso potrebbe iniziare quest’anno.

Affinché ciò accada, è necessario modificare le disposizioni delle specifiche della legge. Anche prima dello scoppio della pandemia di coronavirus, il plenipotenziario del governo per la costruzione del Cpk, Marcin Horala, ha dichiarato che potrebbe verificarsi un emendamento alla legge all’inizio della seconda metà di quest’anno.

Al momento si cerca il cosiddetto advisor strategico che collaborerà alla progettazione e successivamente alla costruzione dell’aeroporto. La compagnia che gestisce Cpk ha iniziato i colloqui questa settimana con gli operatori degli aeroporti Incheon di Seul e Narita a Tokyo per selezionare un consulente strategico. L’aeroporto di Baranow dovrebbe essere pronto entro la fine del 2027.

Diventerà il più grande aeroporto di interscambio dell’Europa centrale e orientale. Sarà anche la base principale di Lot, la compagnia aerea polacca. Nella prima fase l’aeroporto gestirà fino a 45 milioni di passeggeri all’anno. Tuttavia, sarà possibile espanderlo in modo che possa gestire fino a 100 milioni di passeggeri. Rafal Trzaskowski, il candidato presidente del partito Piattaforma civica, si è recentemente espresso contro la costruzione dell’aeroporto.

Commenti