Anticiclone collassa sotto la spinta dei temporali, con rischi di grandinate

0
139

Nelle prossime ore tornano forti temporali e rischio grandine. Sono sempre più evidenti le difficoltà che incontra in questi giorni l’alta pressione ormai incapace di contenere le infiltrazioni d’aria umida, fresca ed instabile. Anche il fine settimana appena concluso ha infatti registrato parecchi temporali soprattutto a spasso per il Nord Italia. Come se non bastasse, l’alta pressione sarà destinata a subire un vero e proprio collasso sotto la spinta di nuovi temporali spesso accompagnati dal tanto temuto fenomeno della grandine.

Vediamo allora come si evolverà il contesto meteorologico nelle PROSSIME ORE.

Dopo una mattinata tutto sommato tranquilla e in parte anche discretamente soleggiata, già dalle prime ore del pomeriggio assisteremo alla formazione di numerosi focolai temporaleschi pronti a colpire un po’ tutta la fascia alpina e prealpina con forti rovescitemporali e locali grandinate.

Nel corso del pomeriggio potranno verificarsi rovesci in forma molto irregolare anche su alcuni tratti della Val Padana specie su Emilia Romagna e bassa Lombardia.
Il meteo sarà però destinato a peggiorare anche su molti tratti della dorsale appenninica. Anche qui ci attendiamo improvvisi fenomeni temporaleschi ma che difficilmente potranno scendere verso la adiacenti pianure e tanto meno lungo i litorali.

In serata la forte instabilità si attenuerà sulla dorsale appenninica mentre assisteremo ad un ulteriore intensificazione dell’ingerenza temporalesca sui comparti alpini dove i fenomeni infatti si faranno via via sempre più intensi e diffusi, preludio all’arrivo di una vera e propria perturbazione attesa per giovedì. Ma di questo ce ne occuperemo più tardi.

ALLERTA DELLA PROTEZIONE CIVILE

Sulla base dei fenomeni previsti, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso per la giornata di Mercoledì 3 Giugno 2020 un avviso di ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA in Lombardia per le seguenti aree: Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Laghi e Prealpi Varesine, Valchiavenna, Laghi e Prealpi orientali.


Vi ricordiamo che il BOLLETTINO delle criticità e delle allerte meteo è consultabile direttamente su sito della Protezione Civile.

Commenti