Poker della Roma a San Siro contro il Milan: inutile il gol di Pasalic

0
477

Il posticipo della 35° giornata di campionato di Serie A vede affrontarsi a San Siro il Milan di Montella e la Roma di Spalletti.

Il Milan è chiamato ad approfittare dei passi falsi di Inter, Fiorentina e Atalanta in ottica Europa League, mentre la Roma vuole riscattarsi dalla prestazione deludente di domenica scorsa nel derby contro la Lazio e soprattutto riagguantare il secondo posto attualmente nelle mani del Napoli, vittorioso nell’anticipo di sabato contro il Cagliari.

Montella è costretto a fare a meno di Calabria, out a causa di un problema muscolare, e al suo posto schiera Vangioni. A centrocampo ritorna dalla squalifica Sosa che assume il ruolo di regista, con Pasalic e Mati Fernandez ai lati, mentre il titolare del centro dell’attacco rossonero è Lapadula supportato da Suso e da Deulofeu.

Spalletti deve invece fare i conti con le squalifiche di Rudiger e Strootman e decide di mandare in campo una difesa assolutamente inedita con l’inserimento di Emerson a destra e di Juan Jesus a sinistra con Fazio e Manolas centrali. A sostituire Strootman ci pensa Paredes accanto a De Rossi, mentre in avanti alle spalle dell’unica punta Dzeko agiranno Nainggolan, Salah e Perotti.

La Roma si mostra da subito molto più aggressiva e già all’8’ va in vantaggio con Dzeko che, dopo una triangolazione veloce con Salah, batte l’incolpevole Donnarumma con una bella girata dal limite che termina sotto l’incrocio. 0-1. La retroguardia rossonera non è però esente da colpe per il troppo spazio lasciato ai giallorossi per impostare l’azione e soprattutto a Dzeko per coordinarsi.

Al 12’ Perotti crossa per Salah, ma la girata dell’egiziano termina sul fondo.

Il Milan fatica a contenere le iniziative degli avversari. Ha solamente un’occasione al 15’ con Deulofeu che fa tutto da solo, ma la sua conclusione di destro deviata da Manolas finisce sull’esterno della rete.

Al 17’ è ancora la Roma ad essere pericolosa con Perotti che dai 25 metri piazza una bellissima conclusione di destro, ma trova un’altrettanto pregevole risposta di Donnarumma che si allunga e la tocca sul palo.

Al 21’ Dzeko ha sui piedi l’opportunità di raddoppiare, ma la spreca colpendo male da ottima posizione.

Al 23’ il portiere giallorosso Szczescny risponde alla parata di Donnarumma, deviando in tuffo una botta di destro di Sosa dai 30 metri.

Dopo pochi minuti ci pensa ancora Dzeko a regalare il gol del 2-0 alla sua squadra, segnando il suo 37° gol stagionale, ovvero un gol in più del suo record stagionale al Wolfsburg. La rete è frutto di un altro errore di piazzamento difensivo rossonero su corner di Paredes dove l’attaccante bosniaco agisce quasi indisturbato, battendo di testa  Donnarumma. 0-2.

Gli ultimi minuti vedono due occasioni nette per la Roma: al 38’Donnarumma para la conclusione di Nainggolan deviandola sul palo, ma Salah sul tap-in non trova la porta e al 40’ il filtrante di Nainggolan per Perotti trova la deviazione del portiere rossonero.

Il primo tempo termina 2-0 per i giallorossi che riescono ad andare alla conclusione con una facilità impressionante.

La ripresa si apre con un cambio nella formazione rossonera: esce Mati Fernandez e trova spazio Bertolacci. La squadra di Montella rientra in campo con maggiore grinta, ma non riesce mai a creare grossi pericoli e ad accorciare le distanze, mentre la Roma si limita a controllare il risultato.

I ritmi sono molto lenti e solo al 65’ si assiste alla prima conclusione della ripresa nello specchio della porta con un sinistro dalla distanza di Emerson che viene facilmente parato da Donnarumma. Un minuto dopo Dzeko viene servito da una palla filtrante di Nainggolan, ma il centravanti spreca la facile opportunità spedendo fuori di sinistro.

Al 74’ El Shaarawy, subentrato a Perotti, ci prova subito col destro, ma Donnarumma riesce a respingere il tiro.

Al 76’ il Milan accorcia le distanze con Pasalic, che insacca in tuffo sul secondo palo, riaprendo la partita dominata dalla Roma. 1-2.

I sogni di rimonta giallorossi durano pochissimo perché al 78’ l’ex El Shaarawy con un gran destro supera Donnarumma e gela San Siro. 1-3.

All’86’ Salah in area di rigore salta facilmente Paletta che lo stende a terra. Rigore per la Roma ed espulsione per il difensore rossonero.  Dal dischetto De Rossi non sbaglia, anche se Donnarumma riesce a toccarla, senza evitare però che finisca in rete. 1-4.

La partita si conclude 4-1 per i giallorossi che espugnano San Siro grazie alla doppietta di Dzeko, al gol di El Shaarawy e al rigore calciato da De Rossi e si riprendono il secondo posto in classifica. I rossoneri dopo questa brutta prestazione possono dire addio al 5° posto, ma godono comunque di un discreto margine di vantaggio su Inter e Fiorentina nella corsa ai preliminari di Europa League.

MILAN-ROMA 1-4 (0-2)

MARCATORI: Dzeko (R)  8’,28’;  Pasalic (M) 76’, El Shaarawy (R) 78’, De Rossi (R) su rigore all’87’

MILAN (4-3-3): Donnarumma; De Sciglio, Zapata, Paletta, Vangioni (69’ Ocampos); Pasalic, Sosa (89’ Gomez), Mati Fernandez (46’ Bertolacci); Suso, Lapadula, Deulofeu. A disposizione: Storari, Plizzari, Calabria, Montolivo, Gabbia, Locatelli, Honda, Cutrone, Bacca.

Allenatore: Montella

ROMA (4-2-3-1): Szczesny; Emerson, Manolas, Fazio, Juan Jesus; De Rossi, Paredes; Salah, Nainggolan (71’ Grenier), Perotti (60’ El Shaarawy); Dzeko (83’ Bruno Peres). A disposizione: Lobont, Alisson, Vermaelen, Mario Rui, Gerson, Totti.

Allenatore: Spalletti

ARBITRO: Rizzoli di Bologna

ESPULSI: Paletta (M)

AMMONITI: Vangioni, Lapadula, Ocampos per gioco scorretto, Manolas e Bertolacci per comportamento non regolamentare

 

 

 

Commenti