Perde tutto lo stipendio al bingo, poi inscena una rapina

0
172
gioco d'azzardo

E’ accaduto Domenica 27 Gennaio 2019 ad Arezzo. Un 37enne di originario del Bangladesh, dopo aver giocato tutto lo stipendio in una sala bingo della zona, ha simulato una rapina per giustificarsi con la sua famiglia. Ma le cose non sono andate secondo i suoi piani ed ora, sulla sua testa, pende una denuncia per simulazione di reato.

Il fatto

Da quanto emerge, in tarda serata di domenica, l’uomo ha chiamato i Carabinieri raccontando che, mentre stava tornando a casa, è stato aggredito da un gruppo di giovani. Le persone sarebbero state tre e l’avrebbero avvicinato chiedendogli una sigaretta; avrebbero poi approfittato della vicinanza chiedendogli tutti i soldi che aveva in tasca, sotto la minaccia di un coltello.

L’uomo aveva con sè 500 euro, la paga lavorativa settimanale che il datore di lavoro gli aveva appena consegnato.

I Carabinieri hanno dato il via alle indagini, anche controllando le immagini fornite dalle telecamere di sicurezza, ma delle vicende raccontate dall’uomo non ne hanno trovato traccia.

In seguito a quanto raccolto, ed alle numerose dichiarazioni ambigue e contraddittorie del 37enne, i militari avrebbero poi ricostruito l’accaduto reale. L’uomo aveva appena ricevuto lo stipendio e l’aveva perso tutto al bingo poi, al fine di giustificarsi con la famiglia, ha inscenato la fantomatica rapina.

Il 37enne è stato denunciato dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Arezzo ed accompagnato al Locale Servizio Tossicodipendenze. Adesso è in attesa per essere inserito nel protocollo per la cura della ludopatia.

Cos’è la ludopatia

Per ludopatia si intende una dipendenza patologica dal gioco d’azzardo. E’ un disturbo del comportamento che rientra nella categoria dei disturbi del controllo degli impulsi.

Nell’edizione di Maggio 2013 del DSM, Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Comportamentali, il gioco d’azzardo è stato inserito nella categoria delle Dipendenze Comportamentali.

Commenti