Patenti virtuali nel Regno Unito dal 2024

Nel Regno Unito è stata varata la riforma che prevede innanzitutto l'introduzione delle licenze provvisorie di guida digitali, e entro il 2024 il processo si completerà con le patenti virtuali.

0
207
Regno Unito patenti virtuali dal 2024
Dal 2024 nel Regno Unito le patenti saranno digitali.

È svolta nel Regno Unito dove ci si appresta a dire addio al cartaceo per passare alle patenti virtuali. La riforma varata in questi giorni prevede innanzitutto che le licenze provvisorie diventino digitali grazie ad un’applicazione della Driver and Vehicle Licensing Agency (Dvla). Il progetto verrà completato entro il 2024. Da quel momento, anche le patenti di guida passeranno al formato online.

Acquisto auto elettrica: si è spezzato l’incantesimo

Il segretario dei trasporti britannico, Grant Shapps, ha affermato che tutto ciò garantirà una maggiore equità ed efficienza, venendo incontro anche alla sostenibilità con il passaggio dal cartaceo al digitale.

In questa fase, mentre ci si accinge a spostare sul web i certificati provvisori di guida, eliminando quelli tradizionali fisici, la DVLA sta lavorando anche all’introduzione di un’applicazione sulla quale entro il 2024 andranno caricate le patenti virtuali. In un primo momento, per far sì che tutti i cittadini abbiano tempo e modo di abituarsi al cambiamento, verranno ancora accettate le licenze di guida plastificate. Questa riforma non era stata varata in precedenza perché non rientrava nelle normative dell’Unione Europea.

Cosa cambierà nel Regno Unito con le patenti virtuali?

La digitalizzazione dei documenti per la guida è iniziata nel Regno Unito già dal giugno del 2015. Infatti è stato rimosso il cartaceo riguardante le sanzioni e la tipologia di veicolo che si può guidare. Steve Gooding, direttore della Fondazione Rac, ha affermato che di questi tempi tutti hanno sempre con sé uno smartphone, dunque nulla di più facile che avere la patente tramite applicazione. L’unica preoccupazione riguarda il rischio di essere sottoposti all’attacco dei pirati informatici.

L’introduzione delle patenti virtuali da parte della DVLA dovrebbe completarsi entro il 2024. Il progetto dell’ente è quello di partire con la digitalizzazione degli strumenti di guida provvisoria, mentre si lavorerà allo sviluppo di una piattaforma online per tutti gli utenti.

In questo modo gli automobilisti potranno usufruire di un’applicazione facile da usare e che comprenderà diversi servizi e funzioni. Questa riforma è arrivata ad otto anni di distanza da quando gli Stati Uniti hanno annunciato che saranno valide le patenti virtuali e visualizzabili tramite smartphone.