New York: la statua di Roosevelt sarà rimossa dal Museo di Storia Naturale

0
604

La statua raffigurante Theodore Roosevelt, ventiseiesima presidente degli Stati Uniti (dal 1901 al 1906) e premio Nobel per la pace nel 1906, sarà rimossa dall’ingresso del Museo di Storia Naturale di New York perché considerata simbolo di “colonialismo e razzismo”.

Il monumento , che ritrae il Presidente americano a cavallo con a fianco un nativo americano e un uomo africano a piedi nudi, fu commissionata nel 1925 per celebrare Roosevelt che ricoprì il ruolo di governatore dello stato di New York oltre che naturalista, e il cui padre fu il fondatore del museo.

La Presidente del Museo: “Commossi dalle proteste dopo la morte di Flyod”.

La Presidente del Museo, Ellen Sutter, ha spiegato cosi la decisione: “Siamo orgogliosi di essere associati storicamente al nome della famiglia Roosevelt“, ma “allo stesso tempo, la statua comunica una gerarchia razziale che il Museo e il pubblico hanno trovato inquietante. Inoltre la comunità del museo si sente profondamente toccata dal movimento sempre piu ampio per la giustizia sociale emerso dopo l’uccisione di George Floyd”. Ed ha aggiunto: “L’ attenzione della società e del mondo è sempre piu rivolta alle statue come simboli potenti e dannosi di un razzismo sistemici”.

De Biasio: “Giusto rimuoverla ora”

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco di New York, De Blasio, che ha appoggiato la decisione del museo: “Il museo ha chiesto di rimuovere la statua di Roosevelt perché descrive esplicitamente i neri e gli indigeni come soggiogati e razzialmente inferiori. La città supporta la richiesta del museo. È la decisione giusta e il momento giusto per rimuovere questa statua problematica”.