venerdì, Maggio 24, 2024

Nevicate a quote basse nel week end: con gelo dalla Russia

Nevicate a quote basse nel weekend con gelo dalla Russia. Ultimi aggiornamenti. Correnti fredde dalla Russia porteranno un peggioramento con neve a bassa quota, ma limitato solo a parte d’Italia

Nevicate a quote basse nel week end: la parentesi di stabilità atmosferica è quasi agli sgoccioli, con meteo che tornerà più invernale sul finire della settimana. Il potente anticiclone, con massimi di pressione sull’Europa Centro-Occidentale, tende a spostare il proprio fulcro più a nord in direzione del Regno Unito e del Mare del Nord. Lo spostamento verso nord-nord/ovest del cuore dell’anticiclone farà scaturire una discesa di masse d’aria fredda polare dalle alte latitudini verso le nazioni orientali europee. L’irruzione fredda avrà poi come obiettivo il Mar Nero, i Balcani, la Grecia e l’Egeo.

Parte di quest’aria fredda, non gelida, dovrebbe propagarsi in parte anche sull’Italia, scorrendo lungo il perimetro sud-orientale del vasto anticiclone europeo. Non era chiaro, fino ai giorni scorsi, quanta aria fredda riuscisse a spingersi verso la nostra Penisola, ma ormai i dubbi appaiono dissipati. La rotta dell’irruzione fredda resterà piuttosto orientale.  Solo le regioni del medio versante adriatico e quelle del Sud risentiranno maggiormente dell’irruzione fredda.

Saranno queste le uniche zone che risentiranno anche di un parziale peggioramento, con deboli fenomeni nevosi fino a quote basse. Poco o nulla cambierà sul resto d’Italia, dove si avrà solo un parziale raffreddamento sterile, con bel tempo che rimarrà saldamente in auge. L’anticiclone continuerà peraltro a proteggere pienamente il Nord Italia, dove non si avrà nemmeno un efficace cambio d’aria tale da spazzare via le nebbie dalle pianure.

Dettaglio evoluzione meteo weekend

Nel dettaglio, il parziale peggioramento entrerà nel vivo sabato, con deboli precipitazioni tra Abruzzo centro-meridionale, Molise, Puglia e Lucania orientale. Qualche precipitazione interesserà anche i settori settentrionali della Calabria, la parte meridionale tirrenica della stessa ed il nord della Sicilia. Si tratterà di fenomeni deboli che, grazie all’abbassamento termico indotto dalle correnti settentrionali, assumeranno carattere nevoso fino in collina. Sul resto d’Italia prevarranno condizioni anticicloniche in prevalenza soleggiate o localmente nebbiose in Val Padana.

Domenica una certa instabilità persisterà al Sud, ma in attenuazione nel corso della giornata. Qualche residuo fenomeno mattutino si attarderà anche su interno Abruzzo e Molise. Ulteriori deboli spruzzate di neve potranno spingersi fino a bassa quota, con temperature in ulteriore lieve calo al Sud. Il flusso freddo si smorzerà ulteriormente ad inizio settimana, con l’anticiclone che tornerà più solido. Tuttavia, nuove masse d’aria fredde nord-orientali si approssimeranno verso l’Adriatico. Aria gelida irromperà sull’Est Europa, ma non parrebbe in grado di fare rotta verso l’Italia.

Leonardo Pietro Moliterni
Leonardo Pietro Moliterni
Presidente dell'Associazione L'Ancora Capo Redattore Responsabile ma sono soprattutto giornalista, foto reporter e video reporter. Realizzo reportage e documentari in forma breve, in Italia e all'estero. Ho sposato Periodicodaily.com e Notiziedaest.com ed è un matrimonio felice. Racconto storie di umanità varia, mi piace incrociare le fragilità umane, senza pietismo e ribaltando il tavolo degli stereotipi. Per farlo uso le parole e le immagini. Sono un libero giornalista indipendente porto alla luce l'informazione Nazionale e Estera .. Soprattutto Cronaca, Meteorologia, Sismologia, Geo Vulcanologia, Ambiente e Clima.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles