Nati per leggere – Un programma positivo influenza lo sviluppo del tuo bambino

23
396

Che cos’è Nati per Leggere

Nati per leggere è un programma nazionale di promozione della lettura rivolto alle famiglie con bambini in età prescolare, promosso dall’Associazione Culturale Pediatri, dall’Associazione Italiana Biblioteche e dal CSB Centro per la Salute del Bambino Onlus.

Il programma è attivo su tutto il territorio nazionale con circa 800 progetti locali che coinvolgono più di 2000 comuni italiani. I progetti locali sono promossi da bibliotecari, pediatri, educatori, enti pubblici, associazioni culturali e di volontariato.

Qual è l’obiettivo?

Dal 1999, Nati per Leggere ha l’obiettivo di promuovere la lettura in famiglia sin dalla nascita, perché leggere con una certa continuità ai bambini ha una positiva influenza sul loro sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale, con effetti significativi per tutta la vita adulta.

Propone gratuitamente alle famiglie con bambini fino a 6 anni di età attività di lettura che costituiscono un’esperienza importante per lo sviluppo cognitivo dei bambini e per lo sviluppo delle capacità dei genitori di crescere con i loro figli

Nati per Leggere diffonde la lettura “a bassa voce”, che cosa significa?

Significa che la voce di un genitore che legge crea un legame solido e sicuro con il bambino che ascolta. Attraverso le parole dei libri la relazione si intensifica, essi entrano in contatto e in sintonia grazie al filo invisibile delle storie e alla magia della voce. È questo il cuore di Nati per Leggere, fornire ai genitori gli strumenti per consolidare un legame indissolubile con il proprio bambino.

Cosa sono i Punti Lettura NpL?

 Sono spazi educativi in cui la relazione tra l’adulto e il bambino viene facilitata dalla pratica della lettura condivisa e del libro inteso come “ponte” per una comunicazione più profonda. I Punti Lettura sostengono servizi educativi e culturali della comunità quali biblioteche e nidi, e ne rafforzano la loro azione. Rappresentano anche occasioni di incontro per le famiglie, uno strumento per sostenere le competenze genitoriali e una modalità di tessere legami di prossimità.

Nascono su iniziativa di Volontari NpL nei rioni e nei municipi delle grandi città e nei piccoli centri isolati sprovvisti di servizi per l’infanzia e per le famiglie.

L’allestimento minimo dei Punti Lettura NpL consiste in:

• Un ambiente che possa contenere almeno uno scaffale per i libri e uno spazio dove leggere insieme piccoli e grandi.

• Arredi modulari e a misura di bambino per contenere ed esporre i libri; cesti per favorire l’approccio ai libri da parte dei bambini più piccoli; tappeti, cuscini.

• Una dotazione libraria anche minima per iniziare (almeno 100 libri) e da incrementare nel tempo.

Portare tuo figlio una volta a settimana ad ascoltare una bella storia insieme ai suoi coetanei, svilupperà meglio le sue capacità linguistiche e sociali. E tu sarai un* mamma/papà/zia/nonna/tata più felice!

Commenti