Meteo – Violenti nubifragi e grandine tra Friuli ed Emilia Romagna

0
237

Il nostro Paese continua ad essere avvolto da una calda atmosfera tipica di metà Agosto e originata dalla presenza di un promontorio anticiclonico di matrice sub-tropicale.

Questo spiega le alte temperature e l’elevato tasso di umidità. Tuttavia, l’alta pressione, non riesce ancora ad imporre una totale stabilità atmosferica sull’Italia spesso minacciata da improvvisi temporali anche di forte intensità. Cerchiamo allora di capire perché nelle prossime ore continuerà a rimanere elevato il rischio di temporalinubifragi e locali grandinate.

La ragione va ricercata nella presenza di un vortice ciclonico in pieno Oceano Atlantico responsabile di un richiamo verso l’Italia di masse d’aria umida ed instabile. Le alte temperature e l’elevato tasso di umidità, contrastando con l’aria instabile, forniscono la giusta energia per lo sviluppo di celle temporalesche le quali, fino a stasera, potranno colpire alcune regioni.

Sotto stretta osservazione saranno specialmente le zone alpine, prealpine e alcuni settori pianeggianti come i comparti della Lombardia, del Friuli Venezia Giulia, di gran parte del Veneto e i comparti orientali dell’Emilia. Anche su alcuni angoli del Centro ci sarà spazio per qualche temporale come nel caso dei rilievi toscani umbromarchigiani. La fase di tempo instabile si andrà poi ad esaurire nel corso della serata quando i cieli torneranno ad aprirsi a garanzia di un’altra nottata calda di piena estate.

Vi segnaliamo inoltre che, sulla base dei fenomeni previsti, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso per la giornata di Venerdì 14 agostoun’allerta gialla per rischio temporali su Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia e sulla Provincia Autonoma di Trento.


Maggiori dettagli sono disponibile nel BOLLETTINO delle criticità e delle allerte meteo consultabile direttamente all’interno del sito della Protezione Civile.

Commenti