Meteo Italia – Previsioni sino al 9 Marzo, ancora un po’ di Neve a Nord Ovest. Poi Maltempo a raffica

0
129

METEO DAL 3 AL 9 MARZO 2018, ANALISI E PREVISIONE

Il meteo rigido è in attenuazione, avendo ceduto il testimone a correnti più temperate, richiamate da un vortice ciclonico appena al largo della Francia e della Penisola Iberica. Il cambio di circolazione vede comunque l’aria più mite ancora scorrere sul Nord sopra l’aria molto fredda intrappolata nei bassi strati in Val Padana.

Per questo continua a cadere la neve fino in pianura su parte della Val Padana, ma si va consolidando una progressiva fase di disgelo, con temperature in rialzo. Disgelo dovuto appunto al richiamo mite in quota, che è stato anche causa localmente del fenomeno del gelicidio. Le nevicate ormai tendono a circoscriversi alle pianure del Nord-Ovest, altrove la pioggia va sostituendo la neve.

Nel weekend appena iniziato avremo comunque un’Italia ancora spaccata in due, fra meteo invernale al Nord e uno scenario ben più mite sul resto della Penisola. Si attendono nuove perturbazioni, che rinnoveranno meteo instabile e localmente perturbato, sancendo peraltro l’ulteriore attenuazione del gelo sulle pianure del Nord.

Avremo occasione per piogge frequenti e neve sui rilievi, quest’ultima inizialmente ancora in pianura al Nord-Ovest ma con quota neve in rialzo. Varie perturbazioni atlantiche seguiranno anche la prossima settimana e non mancheranno piogge e rovesci, specie sulle aree tirreniche. Le nevicate cadranno solo sui rilievi e le temperature saranno relativamente miti, ma con degli sbalzi termici tipici dell’inizio della primavera.

METEO SABATO 3 MARZO CON MALTEMPO, ULTERIORE NEVE AL NORD-OVEST

Una nuova perturbazione condizionerà il meteo su diverse regioni, in particolare le aree tirreniche e la Sardegna con precipitazioni anche localmente sotto forma di rovescio. Il fronte coinvolgerà Marche e la Val Padana, qui con ulteriori nevicate a bassa quota per il persistere d’aria fredda nei bassi strati.

La neve cadrà ancora in pianura su tutto il Nord-Ovest, ma la quota neve tenderà a risalire e così la pioggia sostituirà la neve su parte della pianura lombarda e piemontese. Le temperature sono infatti attese in lieve rialzo sulle aree della Val Padana. Tendenza a generale miglioramento un po’ ovunque verso sera, con attenuazione dei fenomeni.

PERICOLO GELICIDIO SI ATTENUA

In virtù dell’afflusso d’aria molto mite, al di sopra di un strato d’aria troppo fredda depositato nei bassi strati, abbiamo avuto in molte aree la caduta di pioggia pur con temperature di zero gradi o inferiori. Si tratta del gelicidio, ovvero la pioggia che gela a contatto col suolo. Tale fenomeno può essere causa di condizioni di vera e propria emergenza, specie al traffico stradale

Si genera infatti una patina di ghiaccio trasparente e invisibile fortemente scivolosa, estremamente insidiosa. Per questo si tratta di uno dei fenomeni più temuti. In virtù del previsto pur lieve rialzo termico, il fenomeno andrà smorzandosi a bassa quota e gli episodi diverranno sempre più circoscritti e non più a carattere diffuso in pianura.

METEO DOMENICA 4 MARZO, TREGUA E POI NUOVO PEGGIORAMENTO

Miglioramento meteo domenicale solo temporaneo, con una nuova perturbazione che avanzerà in giornata verso Isole Maggiori e poi Lazio, Campania e resto del Sud Italia con precipitazioni sparse in accentuazione. Coinvolto dai fenomeni anche il Nord-Ovest dove la neve cadrà ancora a bassa quota in Piemonte, specie sui settori meridionali. Altrove prevarranno maggiori schiarite

ULTERIORI TENDENZE METEO

Condizioni localmente perturbate, con anche maltempo ad inizio settimana per il susseguirsi di nuove perturbazioni. Le nuove fasi perturbate, che colpiranno con più enfasi l’area tirrenica, verranno accompagnate da clima consono al periodo, senza che sia previsto il ritorno del freddo. Il clima si dovrebbe mitigare ulteriormente in Val Padana, con neve a bassa quota possibile solo sulle Alpi Occidentali ed in Piemonte. Nevicate copiose si avranno in montagna, sia su Alpi che Appennino.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here