Genoa – Roma, lo schiaffo dato a Lapadula potrebbe costare caro a De rossi

"Chiedo scusa al mister, ai tifosi e ai miei compagni"

0
263

Lo schiaffo da parte di Daniele De Rossi ad uno degli attaccanti del Genoa, Lapadula, avvenuto ieri pomeriggio nel corso della gara tenutasi allo stadio Marassi di Genova , ha senz’altro danneggiato la prestazione della squadra e soprattutto il risultato finale. Infatti, di un semplice 1-1 deve accontentarsi Di Francesco e la sua banda.

È proprio a causa del gestaccio del capitano giallorosso che la squadra di casa ha pareggiato su calcio di rigore. A pochi metri dalla porta difesa da Allison, De Rossi dà una vera e propria manata sul volto dell’avversario, lasciandolo letteralmente cadere a terra, forse istigato da quest’ultimo. Chi lo sa?! Nota a tutti la sua aggressività nel gioco e il suo forte senso di appartenenza alla maglia che indossa da sempre e con la quale probabilmente terminerà la sua carriera.

“Capita a tutti di sbagliare, ora è successo a lui. Ripartiremo più forti di prima. La carriera di un grande campione non può essere condizionata da un gesto così e, soprattutto nessuno può dimenticare quello che Daniele ha fatto per questa squadra e per questa città. È il nostro capitano.”

Così l’ex numero 10 della AsRoma, Francesco Totti, difende l’amico ed ex compagno DDR. Ma è anche lo stesso De Rossi a chiedere pubblicamente scusa per il rosso diretto rimediato: “Sono dispiaciutissimo, mi ero ripromesso di stare tranquillo e controllarmi ma purtroppo è andata così, chiedo scusa a tutti, al mister, ai miei compagni e anche ai tifosi.”

Mister Di Francesco e persino Ballardini, C.T del Genoa, spendono due parole in merito definendolo un grande calciatore, una brava persona, aggiungendo , però, che ogni tanto si lascia prendere un po’ troppo da queste situazioni ‘spinose’ che purtroppo mettono in evidenza il suo essere troppo impulsivo.

L’ennesima follia potrebbe costare all’attuale leader della squadra capitolina una squalifica fino a 3 giornate.

Commenti