Lega perde terreno nei sondaggi: PD in vetta seguito da FdI

0
722
Lega perde terreno

Dagli ultimi sondaggi elaborati da SWG per La7, la Lega perde terreno e si ferma al 19% dietro a FdI. Che si porta al 19,9%. Mentre il Partito Democratico è in cima. Con il 22% dei consensi. E si attesta prima forza politica. Leggera ripresa del M5S con il 14%.

La Lega perde terreno nei sondaggi: perchè?

Meloni, di FdI, è la rappresentante del partito che più di altri, ha allargato in maniera significativa il bacino elettorale da cui attingere consensi. Compiendo una scalata di preferenze costante e di rilievo. Con un trend di +0,2 punti. Attestandosi al 19,9%. Mentre il leader del Carroccio Salvini, perde 0,6 punti e raggiunge il 19%. In ripresa anche Forza Italia che passa dal 7,4% al 7,8%. E’ risaputo che in politica restare fermi non è sempre una buona scelta. Ma muoversi troppo può essere dannoso. È il caso di Salvini, che, costruite le sue fortune sull’opposizione ai governi di centrosinistra e conquistata nel 2018 la leadership nel centrodestra arrivò tuttavia, nel volgere di poche settimane dalle politiche, a dare vita ad un governo col M5s. E a relegare FI e FdI all’opposizione.

Il Capitano che voleva stare solo al governo

C’era una volta un Capitano che sognava di star solo al governo. Così un giorno decise di sfiduciare il Conte per poter prendere il suo posto. Ma le cose non sempre vanno secondo i piani. Tempo un anno con la svolta del Papeete si autoespelle e il leader del Carroccio fa il suo ingresso nell’attuale maggioranza. Che sostiene Draghi. Un atteggiamento che ha causato un calo di preferenze. Che, ragionevolmente, sono confluite all’interno del “semi-alleato” partito FdI. Pertanto se Salvini non trova una soluzione e un posizionamento fruttuoso, che non consiste nel ripetere la vecchia litania dei condoni e nel dire no ad ogni offerta di dialogo, lo spazio della Lega è destinato a ridursi. Chiudendo una stagione che sembrava trionfale e che invece sta diventando deludente.


Elezioni Presidenziali 2022: inizia il conto alla rovescia


Il Pd, prima forza politica

Il PD con il 22% dei consensi è la prima forza politica del Paese. Un risultato assai lusinghiero all’interno della coalizione di centrosinistra. Per formare un governo dove si prospetta la necessità di fare alleanze. Mentre MpD Articolo, sale al 2,2%. Si paventa il passaggio al PD. Mentre il M5S viaggia intorno al 14% e Azione passa al 4,1%. In coda alla classifica del sondaggio si trovano Sinistra italiana al 2,3%. Che registra un trend negativo di 0,2 punti. Italia viva è al 2,1%. Perde 0,1 punti. Mentre +Europa è al 1,6% con un +0,1 e Italexit di Paragone, con l’1,1%.