Le votazioni in Russia monitorate da 150.000 osservatori

0
168
Le votazioni in Russia

In corso le votazioni in Russia dove si terrà una giornata di votazione unica per eleggere le autorità regionali e locali, per poi continuare con i quattro membri della camera del parlamento russo in rappresentanza delle circoscrizioni.

Giornata unica per le votazioni in Russia

La giornata delle votazioni uniche si svolge in Russia la seconda domenica di settembre. I cittadini eleggono i governatori e i membri dei legislatori regionali.

Nonché i sindaci e i legislatori delle città, e i membri degli organi di rappresentanza municipali. Inoltre, ulteriori elezioni della Duma di Stato si svolgono nelle circoscrizioni monoposto.

Quest’anno le elezioni si terranno in più di 56.000 seggi elettorali.

Il voto anticipato è già iniziato nella maggior parte delle regioni russe l’11 settembre. A causa della nuova pandemia di coronavirus, è deciso di organizzare le votazioni dell’11 e 12 settembre.


La Russia sempre più conservatrice dopo la riforma Costituzionale


Le votazioni in Russia riguarderanno 83 regioni

Quest’anno, le elezioni si terranno in 83 regioni russe su 85, con la Repubblica del Caucaso settentrionale di Kabardino-Balkaria. Ma anche nella seconda città più grande della Russia, San Pietroburgo, come unica eccezione.

Durante la giornata del voto unico del 2020, saranno eletti i capi di 18 regioni russe e cinque sindaci delle principali città.

In totale, circa 171.000 candidati per diverse cariche sono in corsa nei sondaggi. Essi rappresentano 36 partiti politici. Circa 40.000 candidati sono autoproclamati.

Sono state prese le giuste precauzioni uguali all’ultima votazione

La Commissione elettorale centrale ha preso serie precauzioni epidemiologiche nei seggi elettorali. Precauzioni simili a quelle in atto durante la votazione nazionale sugli emendamenti costituzionali, che si è svolta tra il 25 giugno e il 1° luglio.

I locali dei seggi sono regolarmente decontaminati. Gli elettori devono essere sottoposti a un controllo della temperatura corporea quando entrano in un seggio elettorale. A ogni elettore e membro delle commissioni elettorali è fornito un equipaggiamento di protezione personale.


La Comunità Internazionale vede la riforma costituzionale in Russia come poco credibile


La Russia per le votazioni apre a più di 150.000 osservatori

Più di 150.000 osservatori e 55.000 membri delle commissioni elettorali hanno monitorato i sondaggi nei seggi elettorali nelle regioni russe.

Questo è ciò che ha dichiarato ai giornalisti la presidente della Commissione elettorale centrale russa Ella Pamfilova.

“Al momento, più di 150.660 osservatori erano realmente presenti [ai seggi elettorali] e 55.000 membri delle commissioni elettorali con diritto di voto consultivo, hanno tutti i diritti di osservatori”. In media, ci sono tre-quattro persone per ogni seggio”, ha detto Pamfilova.

Circa 64.000 osservatori sono inviati dai partiti politici e altri 39.000 dalla Camera civica.

Commenti