domenica, Maggio 19, 2024

Il Patto che rivaluterà il Made in Italy

L’Italia ha bisogno di ripartire dopo la crisi sanitaria, lo sta facendo con la firma del patto Export. Oltre un miliardo per rilanciare il nostro pese nel mondo.

Secondo il ministro degli esteri Luigi Di Maio, occorre puntare sull’esportazione dei nostri prodotti d’eccellenza e non più le fabbriche che devono restare in Italia per creare occupazione.

Quali sono i vantaggi per le aziende

Per  il ministro Di Maio occorre la costruzione di una storia  dell’Italia per l’estero. Bisogna raccontare il Made in Italy mettendo in risalto la qualità, l’innovazione e la sicurezza.

Inoltre, bisogna far conoscere i casi di successo, sfoggiandoli come modello di italianità nel mondo.

In questo progetto sarà protagonista il settore digitale infatti Il Patto per l’Export è una delle misure disponibili per aiutare le imprese italiane ad esordire o continuare a operare all’estero anche attraverso l’uso intelligente dei canali digitali che secondo il piano sarà  fondamentale.

 È necessario quindi, che le aziende nostrane imparino a conoscere le opportunità delle nuove tecnologie e di strumenti annessi.

Secondo la Ministra dell’Innovazione Paola Pisano questi canali sono importanti ma vengono sfruttati ancora poco dalle aziende italiane: “Su 760 mila Pmi che abbiamo in Italia  afferma la Ministra solo il 9% sfrutta il canale digitale in confronto alle aziende europee che sono sul 15%”. Ecco perché il Patto per l’Export è rilevante, offrirà alle aziende l’opportunità di usare il digitale per vendere oltre confine.

I punti cardini del Patto Export

I punti salienti di questo accordo sono la rivalutazione all’estero del Brand made in Italy.

 A questo segue il secondo punto, la “Formazione e Informazione”, ovvero aiutare le imprese ad avere gli strumenti, le conoscenze e le competenze giuste per avviare un processo di internalizzazione. 

L’altro punto e non di minore importanza dei precedenti si tratta proprio dell’ e-commerce.

Il commercio digitale e i negozi online saranno importantissimi infatti il Governo si sta muovendo per favorire questo incontro attraverso incentivi, assistenza specialistica, ma anche con l’organizzazione di fiere ed eventi.

Infine particolare attenzione alla finanza agevolata.  finanziamenti a tassi agevolati, contributi a fondo perduto, e tutti quegli strumenti che possono aiutare le aziende soprattutto nei momenti di difficoltà.

Sono soluzioni fondamentali per far girare l’economia del Paese sperando che tanto possa agevolare la ripartenza dei consumi interni.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles