lunedì, Marzo 4, 2024

Il ministro del governo finlandese dice che i media stranieri “diffondono false affermazioni”

Il neo-ministro dell’Economia afferma che alcuni ricercatori, esperti e giornalisti stanno spingendo un’agenda anti-governativa sui media stranieri.

Un ministro del governo finlandese ha affermato che i media stranieri stanno diffondendo “false affermazioni” sulla nazione nordica nel tentativo di screditare il governo, e i critici lo hanno bollato come un teorico della cospirazione per le sue osservazioni.

Il neo-ministro dell’Economia Wille Rydman, del partito di estrema destra Finns, ha dichiarato lunedì mattina all’emittente pubblica Yle che alcune persone stanno “diffondendo false affermazioni” sul governo e che i media finlandesi dovrebbero essere cauti sul ruolo dei media stranieri quando riportano notizie sulla Finlandia.

In un’altra intervista alla televisione Yle, lunedì sera, Rydman ha affermato che i media internazionali, tra cui il quotidiano tedesco Süddeutsche Zeitung, hanno ricevuto false affermazioni da “vari ricercatori e attivisti dei social media, compresi i giornalisti”.

“Questo governo è stato bollato con le affermazioni più infondate e prive di fondamento”, ha dichiarato Rydman, che ha ottenuto il suo incarico quando il precedente ministro si è dimesso dopo essere stato smascherato da Euronews e da altri media per aver partecipato a un evento del 2019 organizzato da neonazisti e per aver successivamente chiesto, in modo controverso, aborti di massa alle donne africane per combattere la crisi climatica.

Anche la leader del Partito dei Finlandesi, il vice primo ministro Riikka Purra, è stata smascherata la scorsa settimana dai media come autrice di post razzisti e violenti sul suo blog, per i quali si è scusata.

In seguito, i leader dei quattro partiti che compongono la coalizione di governo di destra finlandese hanno dovuto rilasciare una dichiarazione in cui si dichiaravano contrari al razzismo.

L’ufficio del Primo Ministro Petteri Orpo si è subito distanziato dai commenti televisivi di Rydman, dichiarando a Euronews che “le dichiarazioni del Ministro Rydman rappresentano il suo pensiero personale, non a nome del governo”.

Il Ministro Rydman e il suo team di stampa hanno avuto la possibilità di commentare per questo articolo, ma non hanno risposto alle richieste.

Reazione dalla Finlandia


In Finlandia sono state espresse numerose critiche ai recenti commenti di Rydman.

Martin Scheinin, professore di diritto internazionale e diritti umani, ha affermato che Rydman “sembra aver presentato una teoria della cospirazione” e ha chiesto che si “assuma la responsabilità” delle sue parole.

Il deputato dei Verdi Atte Harjanne ha affermato che i ministri del governo “hanno eccelso nel seminare teorie cospirative”.

“I media internazionali hanno comprensibilmente colto gli straordinari e miserabili colpi di scena della politica finlandese”, ha aggiunto Harjanne.

Nel frattempo Johanna Vuorelma, ricercatrice dell’Università di Helsinki, ha scritto che ci sono stati quattro anni di “caos” durante l’amministrazione Trump negli Stati Uniti, che hanno incluso “attacchi ai media liberi, ostilità verso gli esperti, normalizzazione del pensiero cospirativo, minimizzazione dei discorsi razzisti, blocco dell’azione per il clima”.

Sowmya Sofia Riccaboni
Sowmya Sofia Riccaboni
Blogger, giornalista scalza (senza tesserino), mamma di 3 figli. Guarda il mondo con i cinque sensi, trascura spesso la forma per dare sensazioni di realtà e di poter toccare le parole. Direttrice Editoriale dal 2009. Laureata in Scienze della Formazione.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles