I marchi di bellezza: aiuto a Ucraina come le associazioni

0
957

I marchi di  bellezza, My Beauty Matches, e del Beauty Matching Engine, sapendo quanto siano cruciali gli articoli da toeletta, i prodotti del ciclo e gli alimenti non deperibili per la vita quotidiana, è entrata in azione e ha chiamato i suoi contatti nel settore.

Ecco come i marchi di bellezza si stanno muovendo

Kohli dice che il suo CTO di cinque anni, che lei chiama il suo “marito di lavoro”, ha sede in Ucraina: “Dato che stavo vedendo cosa stava succedendo nelle notizie, mi sentivo incredibilmente impotente”, dice Kohli. 
Quello che inizialmente era iniziato come una ricerca attraverso i gruppi di chat di WhatsApp che chiedevano donazioni per aiutare i rifugiati ucraini in Polonia, Moldova e altre nazioni dell’Europa orientale, si è trasformato in Kohli che chiede aiuto ai suoi colleghi del settore della bellezza.

Rispondere a un invito all’azione

Aaron Chatterley, fondatore del rivenditore di prodotti di bellezza e-commerce Feelunique, è stata tra le prime persone che Kohli ha contattato. ” Abbiamo bisogno di questo, abbiamo bisogno di shampoo, abbiamo bisogno di detergenti, abbiamo bisogno di questo, abbiamo bisogno di quello”, ricorda. Kohli alla fine ha ampliato il suo raggio d’azione ad altre persone e marchi che conosceva, come la giornalista Sonia Haria, a cui attribuisce il merito di averla collegata ai marchi e di averla aiutata a spargere la voce sui suoi sforzi di donazione sui social media.

L’interesse a raccogliere donazioni

La raccolta è cresciuta al punto che Kohli non aveva più spazio sufficiente per tutte. È qui che è entrato in gioco il Gruppo Montessori, che è stato così gentile da consentire a Kohli di utilizzare lo spazio del loro vivaio per conservare le consegne. Subito dopo, la dottoressa estetica londinese Galyna Selezneva l’ha messa in contatto con la società postale ucraina Nova Poshta, che ha collaborato con due società di logistica – Uniworld Logistics e Active Freight – per garantire spazio in magazzino per gli articoli donati.

Un grande contributo: i marchi di bellezza

Mentre parliamo, il numero delle donazioni continua a crescere. Finora, le donazioni hanno incluso prodotti per la cura della pelle di 111 Skin e 450 kit contenenti prodotti per il corpo e creme di Elemis. Il rivenditore di prodotti per la cura della persona, Superdrug, ha inviato forniture di pronto soccorso. Tra cui gel per le mani, salviettine umidificate, spazzolini da denti e dentifricio.

Cosa è stato raccolto?

Nel momento in cui leggerete questo, gli oggetti che Kohli ha raccolto finora saranno caricati su camion diretti in Ucraina. Ma ciò non significa che l’iniziativa di donazione di Kohli sia giunta al termine. In che modo i marchi di bellezza e benessere possono unirsi allo sforzo Al momento, l’iniziativa accetta solo donazioni aziendali. Ma vorrebbe invitare i marchi di bellezza e benessere a fornire spazzole per capelli, prodotti per l’igiene femminile, spazzolini da denti, dentifricio, sapone per bambini e cuscini.

I marchi di bellezza: info per contribuire

Per i marchi interessati a saperne di più sull’iniziativa di Kohli, puoi inviarle un messaggio sulla sua pagina LinkedIn. Chi desideri fare una donazione individuale per aiutare il popolo ucraino, UNICEF, Save The Children e GlobalGiving sono tre ottimi punti di partenza. Di seguito, analizziamo in che modo ciascuna organizzazione sta fornendo soccorso alla popolazione della nazione e come puoi anche contribuire ai loro sforzi in corso.

Guerra in Ucraina: proseguono i combattimenti

UNICEF

Secondo il sito web dell’UNICEF, i membri del team dell’organizzazione sono attualmente sul campo in Ucraina per aiutare “i crescenti bisogni delle famiglie in crisi”.  Detto questo, l’organizzazione ha creato un fondo di emergenza che aiuterebbe economicamente i suoi sforzi in Ucraina e nei paesi circostanti. Secondo gli aggiornamenti dell’organizzazione sulla crisi, l’UNICEF è stata in grado di fornire pannolini, salviette, acqua potabile sicura e molto altro alla popolazione ucraina durante la scorsa settimana.  Per aiutare a continuare gli sforzi dell’UNICEF nel fornire beni di prima necessità alla popolazione ucraina, puoi emettere una donazione in denaro a tua scelta su unicefusa.org.

Save The Children

Come suggerisce il nome, il lavoro di Save The Children è incentrato sulla promozione del benessere dei bambini di tutto il mondo. Tra gli attacchi russi in Ucraina, l’organizzazione ha sviluppato un Fondo di soccorso. Per la crisi ucraina, che sarà destinato a “cibo, acqua, kit igienici, supporto psicosociale e assistenza in denaro”. Puoi contribuire alla missione di Save The Children per aiutare il popolo ucraino fornendo un contributo finanziario a tua scelta su savethechildren.org.

Dare Globale

Conosciuto come “un’organizzazione no profit che sostiene altre organizzazioni no profit”, GlobalGiving ha istituito un fondo di soccorso in Ucraina con l’obiettivo di raccogliere sette milioni di dollari. Come indicato nella descrizione del fondo, le donazioni aiuteranno a portare “rifugio, cibo e acqua pulita per i rifugiati, supporto sanitario e psicosociale, accesso all’istruzione e all’assistenza economica e altro ancora. Per saperne di più sul fondo o per fare una donazione  , puoi dare un’occhiata al suo sito web, globalgiving.org.