martedì, Giugno 25, 2024

Gli USA vogliono aiutare l’Ucraina a riprendere il controllo della Crimea

Secondo quanto riferito dal New York Times, che cita funzionari dell’amministrazione Biden, gli  USA vogliono aiutare l’Ucraina a riprendere il controllo della Crimea. La penisola di Crimea è stata annessa illegalmente dai russi nel 2014.  

NYT: gli USA vogliono aiutare l’Ucraina a riprendere il controllo della Crimea

Gli USA sarebbero pronti ad aiutare Kyiv a riprendere il controllo sulla Crimea. A riportare la notizia è il New York Times, che cita fonti dell’amministrazione Biden. Diversi funzionari statunitensi, che hanno chiesto l’anonimato, hanno dichiarato al Times che Washington sta diventando più a suo agio con l’idea di aiutare l’Ucraina a portare avanti un attacco alla penisola di Crimea occupata dai russi dal 2014. “Dopo mesi di discussioni con i funzionari ucraini, l’amministrazione Biden sta finalmente iniziando ad ammettere che Kyiv potrebbe aver bisogno del potere per colpire il santuario russo, anche se una tale mossa aumenta il rischio di escalation”, scrive il Times.

Secondo i funzionari, i timori che la Russia possa reagire usando armi nucleari tattiche sono stati placati, questo significa che il rischio di assistere le operazioni ucraine in Crimea potrebbe valere la pena poiché gli USA cercano di rafforzare la posizione di Kyiv per eventuali negoziati futuri.  I funzionari americani hanno affermato che stanno discutendo l’invio di sistemi missilistici HIMARS e veicoli da combattimento Bradley alle forze ucraine in modo che possano combattere per il controllo del ponte di Crimea, una via di rifornimento fondamentale per lo sforzo bellico della Russia.

L’importanza della Crimea per i russi

La Crimea è situata tra il Mar Nero e il Mar d’Azov. Ospita circa 2,4 milioni di abitanti, di cui 70mila soldati russi. La penisola è stata annessa illegalmente nel 2014 e ospita anche numerose basi militari russe. La Russia non ha mostrato alcun segno di voler abbandonare la Crimea e utilizza la penisola come piattaforma per lanciare attacchi missilistici su obiettivi ucraini.  Il presidente ucraino Volodymir Zelensky ha promesso di ripristinare il dominio ucraino sulla Crimea, una mossa che, secondo lui, aiuterebbe a ristabilire la legge e l’ordine mondiale. “Tutto è iniziato con la Crimea e finirà con la Crimea“, aveva detto Zelensky lo scorso agosto.


Leggi anche: Lavrov: passaggio Italia a fronte anti-russo è sorprendete per Mosca

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles