Espressione artistica e devozione alla prima Giornata del Romanico in Piemonte. Il 14 aprile visite a chiese, abbazie e cappelle offrono una panoramica della spiritualità della regione. Storie di pietra, laterizi e ingegno che hanno dato un’impronta alle campagne e alle città piemontesi, diventando dei punti di riferimento per la popolazione.

La Giornata del Romanico è un’iniziativa che pone l’attenzione del pubblico su un aspetto che caratterizza fortemente il territorio piemontese. Un appuntamento che può arricchire i percorsi dell’architettura romanica già realizzati in alcune zone per renderli fruibili da un numero maggiore di visitatori.
Disseminate in aperta campagna o circondate da edifici più moderni gli edifici di culto risalenti al periodo tra IX e XI secolo sono la testimonianza di movimenti religiosi e spirituali. Le chiese custodiscono il ricordo delle trasformazioni della liturgia e del monachesimo benedettino, dall’opulenza del cluniacesimo alla riforma cistercense.

La Giornata del Romanico in Piemonte apre le porte di edifici di culto che sorgono su cammini di fede o fin dal Medioevo mete di pellegrinaggio. La Sacra di San Michele, simbolo della Regione, e l’abbazia della Novalesa in val di Susa sono importanti centri cultuali posti sulla via Francigena. La pieve di San Lorenzo a Settimo Vittone e le testimonianze romaniche di Ivrea sono poste invece sull’itinerario di Sigerico.
Per raccontare il Romanico, la Regione in collaborazione con amministrazioni e associazioni ha organizzato anche momenti musicali. La chiesa di Santa Maria maggiore di Avigliana ospiterà il concerto di strumenti antichi “O fortuna” e l’abbazia di Vezzolano un’esibizione di archi. A Gravellona Toce è in programma un reading musicale nella chiesa di San Maurizio.

Previsti dei convegni incentrati sull’architettura romanica e la possibilità di presentare alcune località come meta per il turismo sostenibile. Uno, “Il paesaggio del Romanico”, si terrà a Cavagnolo, l’altro il 13 aprile, “Uomini e lupi: la biodiversità nelle colline del Romanico” a Vezzolano.
La Giornata del Romanico in Piemonte è collegata alla nascita del Centro sul Romanico ad Albugnano, punto di informazione ed enoteca e a quello didattico sul Medioevo a Cureggio.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here